Fossombrone ritrova il successo, la Vigor ritorna al passato

SERIE D – Quarta giornata consecutiva senza vittorie per la squadra di Clementi, quella di Fucili invece continua a mettere fieno in cascina

Davanti a circa mille spettatori con larga rappresentanza ospite e in uno stadio fasciato di rosso contro la violenza sulle donne i giovani del Fossombrone con una partita attenta e gagliarda ritrovano una vittoria che mancava da piu’ di un mese. Mister Fucili è costretto a inventare ancora una volta la formazione orfana di Mea, Conti, Casolla e Bio e con Pagliari, Battisti e Germinale in panchina a causa di problemi fisici. Va meglio alla Vigor Senigallia che presenta in panchina anche il nuovo arrivato Zammarchi. Ospiti con quattro difensori, Broso e Pesaresi di punta e il peperino Scheffer ala destra. Padroni di casa con quattro difensori, Fagotti e Fraternali di punta e Palazzi pronto a proporsi sulla fascia sinistra.

Inizia meglio la Vigor ma il Fossombrone non ci mette molto a prendere le giuste misure e la partita scorre in equilibrio senza emozioni fino al ventisettesimo quando il Fossombrone in una bella azione che parte dalla fascia destra riesce a fare arrivare dall’altra parte un ghiotto pallone per Camilloni che lascia partire un tiro dalla lunga distanza che va alto sulla traversa. Risposta della Vigor due minuti dopo con Scheffer che riesce a liberarsi e va al tiro da pochi passi dalla porta difesa da Marcantognini. Palla in rete ma gol annullato per fuorigioco. Al trentunesimo azione prolungata, caparbia e precisa dei ragazzi di mister Fucili. Palla al numero otto Riccardo Pandolfi che in area da posizione decentrata calcia un pallone rasoterra dove il pur bravo portiere Roberto non può arrivare. Vantaggio e festa grande sotto gli ultras biancoblu. La partita si innervosisce e ne fa le spese il numero venti del Fossombrone che, in panchina, riceve il cartellino rosso dal signor Dini di città di Castello. Senigallia che reagisce ma è ancora il Fossombrone a rendersi pericoloso al quarantatreesimo con Palazzi che dà una palla buona a Leonardo Pandolfi. Ma il rasoterra del numero quattro va fuori di poco. 

La ripresa vede gli ospiti che cercano di avanzare il baricentro facendo pressione anche con i centrocampisti pronti a inserirsi nelle azioni di attacco. Ma la buona volontà non porta i risultati sperati anche per merito di un Fossombrone attento e concentrato che concede al Senigallia solo infruttuoso caldi d’angolo. Tanti cambi da una parte e dall’altra e mister Clementi le prova tutte anche spostando il numero due Scheffer sulla fascia sinistra. Ma l’unica emozione arriva al quarantacinquesimo e a crearla è il Fossombrone con Pagliari che, lanciato a rete, viene fermato in fuorigioco. Un Fossombrone che riassapora la gioia dei tre punti.  Tre punti meritati. 

FOSSOMBRONE-VIGOR SENIGALLIA 1-0

Fossombrone: Marcantognini, Camilloni, Calvosa, Leonardo Pandolfi, Urso, Rovinelli, Fraternali, Riccardo Pandolfi (al 40 2t. Tagnani), Fagotti (al 40 2t. Pagliari), Procacci ( al 11 2t. Bucchi), Palazzi (al 31 2t. Bianchi). A disposizione: Amici, Aguzzi, Pierpaoli, Battisti, Germinale. Allenatore Michele Fucili.

Vigor Senigallia: Roberto, Scheffer, Mori (al 34 2t. Vrioni), Tomba (al 42 2t. Bartolini), Gambini (al 28 2t. Mancini), Magi, Kerjota, Beu (al 14 2t. Balello), Pesaresi, Baldini, Broso (al 25 2t. Zammarchi). A disposizione:  Sarti, Marini, Subissati, Pierpaoli, Vrioni. Allenatore Aldo Clementi.

Arbitro Matteo Dini di Città di Castello. 

Rete: 32’pt Pandolfi

Note: Ammoniti: Leonardo Pandolfi, Fagotti, Pagliari, Pesaresi, Kerjota. Espulsi: Germinale. Recupero 0 . 5. 

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS