Fossombrone, novità in porta

SERIE D – E’ addio con l’estremo difensore Gianluca Marcantognini

L’estremo difensore del Fossombrone, Gianluca Marcantognini, lascia la squadra. “Sembra ieri che varcavo per la prima volta quel cancello, inconsapevole dell’indimenticabile percorso che stava per cominciare. – dice il portiere – Invece sono passati tre anni: tre stagioni in cui abbiamo ottenuto dei risultati straordinari per questa società e per questa cittadina. Averlo fatto con un gruppo di amici composto prevalentemente da ragazzi del territorio, che conoscono e vivono Fossombrone, ha reso tutto ancora più viscerale, più autentico. Nel calcio si abusa spesso del termine «famiglia», ma in questo caso non me ne viene in mente alcun altro che descriva meglio il rapporto che tra di noi si è sin da subito instaurato”.

“Purtroppo, – continua – i miei impegni professionali ed accademici non mi rendono più possibile sostenere un impegno quale quello richiesto dalla serie D; ma sarebbe per me un immenso orgoglio se quelle che ho concorso a porre in questi anni si rivelassero delle solide basi su cui costruire un futuro radioso per questa società.

Mi mancherà la CarBidonara del martedì, quel tiro alla fune di inizio stagione che ha lasciato segni indelebili nella memoria (e non solo), le cene in cantina, il sintetico… no (per favore, sistematelo) e una marea di altri piccoli dettagli: sfumature, che rendono questo ambiente unico.

Non mi resta allora che ringraziare tutti di cuore: gli amici, con cui ho condiviso uno spogliatoio bellissimo; lo staff, che ha sempre riposto grande fiducia in me; la società e la dirigenza, con cui c’è sempre stato un rapporto franco e corretto; tutte quelle fantastiche persone che, dietro le quinte, hanno sempre fatto del loro meglio per permetterci quotidianamente di lavorare; il Botty Club e tutti gli appassionati, che con il loro entusiasmo non ci hanno mai fatti sentire soli in giro per l’Italia, sventolando fieri i vessilli bianco-azzurri.
Il Fosso ha da oggi un tifoso in più, che non farà di certo mancare il suo apporto, anche se non come era abituato: in campo, col numero 1 sulla schiena, davanti alla porta, a sua difesa”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS