Fossombrone in finale

Mister Fucili della Forsempronese

COPPA ECCELLENZA – Fabriano steso a domicilio

Seconda finale di Coppa Marche consecutiva per il Fossombrone, che grazie al successo esterno in casa del Fabriano, si assicura la possibilità di difendere il titolo conquistato due stagioni fa. Al ” Aghetoni” di Fabriano, padroni di casa ed ospiti si presentavano dopo avere entrambi battuto l’Urbania. Vietato sbagliare quindi. Davanti a 150 spettatori circa, i padroni di casa partono forte, ma il Fossombrone si difende con ordine e al primo affondo pesca subito il jolly. Fallo in area fabrianese, per il direttore di gara è calcio di rigore, nonostante le veementi proteste dei cartai. Dal dischetto Bucchi è glaciale e porta in vantaggio i metaurensi. Ad inizio ripresa, ci pensa Procacci a chiudere i conti, siglando la rete del raddoppio.

Il Fabriano ci prova fino alla fine a riaprire il risultato, ma gli uomini di Fucili fanno buona guardia. Per tornare ad alzare la Coppa, Cecchini e compagni dovranno superare l’Atletico Ascoli nell’ultimo atto della competizione.

FABRIANO CERRETO- FOSSOMBRONE 0-2

FABRIANO CERRETO (4-2-3-1): Santini; Santamarianova, Stortini, Lispi, Mulas (25′ st Salciccia); Marengo, Aquila (15′ st Storoni); Carmenati (25′ st Montagnoli), Dolciotti (15′ st Spuri), Ruggeri; Del Sante (41′ st Raggi). All. Giacometti.

FOSSOMBRONE (4-2-3-1): Marcantognini; Morongiu, Rossetti, Rovinelli, Mea (20′ st Mattioli); Pandolfi, Bucchi (33′ st Zingaretti); Pagliari L. (41′ st Arcangeletti) Conti, Procacci (36′ st Camilloni); Cecchini (32′ st Barattini). All. Fucili.

ARBITRO: Sarnari di Macerata.

RETI: 26′ pt Bucchi (rig), 6′ st Procacci.

NOTE: Ammoniti: Pagliari L., Marengo, Aquila. Spettatori 150 circa. Recupero 2+4.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana