Fossombrone, fine di un incubo: Bucchi spezza la maledizione dopo 10 rigori sbagliati di fila

CALCIO – Il classe 2002 segna dagli undici metri, i blucerchiati non realizzavano un penalty da oltre un anno

Tre Paradisi, due a testa Barattini e Pagliati, uno solo Procacci, Pandolfi e Camilloni. C’era bisogno della sfrontatezza di un classe 20002 come Bucchi per interrompere quella che era diventata una vera e propria maledizione dagli undici metri (leggi). Il Fossombrone, fino a ieri sera, aveva sbagliato consecutivamente gli ultimi 10 rigori che gli erano stati assegnati dallo scorso 27 settembre 2020. Qualche ora fa però, in coppa, questo tabù è stato finalmente spezzato.

L’ultimo in ordine cronologico, ovvero il decimo, lo aveva sbagliato proprio domenica scorsa Pagliari nel match pareggiato contro la Sangiustese, portiere da una parte e palla dall’altra ma altissima. Pochi giorni dopo, altro rigore ma finalmente con esito diverso. Una paura, un timore, che la Forsempronese finalmente si è scrollata di dosso e questo può essere solo un beneficio per il prosieguo. Allora sia benedetta la gara di coppa vinta per 2-0 contro il Fabriano Cerreto e che è valsa alla Forsmepronese l’accesso alla finale regionale contro l’Atletico Ascoli.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana