Follia Osimana, pipì e sasso in testa all’assistente: campo squalificato per un anno e mezzo

Clamoroso ciò che sarebbe accaduto in Umbria in Coppa Italia. Società punita con 5mila euro di multa, stadio Diana chiuso fino al giugno 2025 con effetto immediato

Clamorose rivelazioni sono emerse dal comunicato del giudice sportivo dopo il ritorno del turno di Coppa Italia d’Eccellenza che ha visto l’Osimana uscire dalla competizione non senza polemiche. Lo stadio Diana è stato squalificato con decorrenza immediata fino al giugno 2025. L’Osimana sarà costretta a giocare anche il prossimo anno in campo neutro e senza pubblico, pagando anche ben 5mila euro di multa.

Stando a quanto riportato dalla Terna Arbitrale sarebbero stati numerosi i comportamenti scorretti avuti dai tifosi nella gara persa in Umbria, alcuni dei quali davvero irripetibili. Come si legge dal referto “i sostenitori dell’Osimana hanno rivolto alla quaterna arbitrale espressioni gravemente offensive e minacciose, si accanivano in sputi, lanci di lattine, fumogeni, accendini, liquidi e monete. In particolare l’assistente sotto al settore dei supporter ospiti giallorossi è stato attinto alla schiena da un abbondante quantitativo di urina che gli provocava nausea e disgusto. Lo stesso è stato colpito da un sasso in testa con evidente ematoma”.

Non irreprensibile nemmeno la squadra, sempre stando a quanto dichiarato dalla terna arbitrale, che avrebbe accerchiato la quaterna arbitrale al momento di rientrare negli spogliatoi. I calciatori Bellucci e Fermani avrebbero anche aggredito fisicamente il quarto uomo prendendosi una squalifica fino al 30 aprile. Tre turni per Bambozzi per offese alla terna.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS