Fiumana: “Bloccare il calcio dilettantistico non è la risoluzione dei problemi”

Andrea Fiumana

Il rappresentante Aic per il centro Italia interviene in tema Covid

Bloccare oggi il mondo dilettantistico non è la risoluzione di tutti i problemi”. E’ Andrea Fiumana a prendere la parola, rappresentante Aic per centro Italia per professionisti e dilettanti. “Dall’analisi che stiamo facendo la curva di contagi nel mondo calcistico non è alta e devo ammettere che tutta la categoria dei calciatori si sta dimostrando assolutamente all’altezza della situazione. Oggi vedo in tutte le realtà sacrifici, responsabilità e sanificazioni continue. Chiudere oggi il calcio dilettantistico sarebbe deleterio non solo per il sistema calcio ma per l’intero Paese”.

L’intervento di Fiumana prosegue: “E’ chiaro che al primo posto c’è la salute ma non può passare il messaggio che nel calcio c’è poca responsabilità. Non siamo la categoria dei primi untori, i numeri dicono ben altro”.

Ti potrebbero interessare


Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia