Finori e Vallati, portieri in vetrina tra i miracoli

Finori del Porto Sant'Elpidio

PROMOZIONE – Le pagelle di Porto Sant’Elpidio-Rapagnano

Pagelle Atletico Calcio Porto Sant’Elpidio

Finori 7: Il migliore dei suoi. Impegnato fin da subito, si fa trovare sempre pronto, mantenendo l’attenzione alta in tutti e novanta i minuti. Ottime risposte sui tiri di Scriboni, Marcoaldi e Polozzi. Bravo anche nelle uscite.

Fuglini 6: Inizia in sordina, accodandosi agli errori dei compagni. Con il passare dei minuti trova coraggio e velocità di gamba. Corre e sgasa sulla fascia. Sostituito troppo presto per via del giallo ricevuto.

Del Moro 5.5: Insicuro difronte all’avvio roboante di Rapagnano. Cerca di rifarsi con il proseguo del match, ma si limita al compitino (80’ Sarr 5: entra nel finale per dare peso al reparto offensivo. Sbaglia quasi ogni pallone).

Capiato 5: Peccato per l’espulsione, perché fino a quel momento aveva governato bene la sua zona. Quel rosso, però, rischia di far soccombere i suoi, perché senza Capiato in campo Porto Sant’Elpidio soffre eccome.

Carafa 6: Ordinato e preciso nei suoi compiti. Poche sbavature accompagnano la sua prestazione in linea con il pareggio, ma per vincere serve di più.

Squarcia 6: Si porta a casa la sufficienza come alcuni suoi compagni, limitando i pericoli difronte le offensive degli ospiti. Bello il colpo di testa a fine primo tempo, ma Vallati gli nega la gioia.

Gabaldi 6,5: Che dire, 38 anni e non sentirli. Esperienza, tecnica, qualità e tanta, ma davvero tanta corsa. Un esempio per i millenial, ma da solo lì davanti può poco (85’ Orazi sv).

Misin 6: Smista buoni palloni a centrocampo. Sguardo rivolto sempre verso l’attacco, ma spesso è costretto a indietreggiare per il poco movimento davanti.

Rubicini 5,5: Inizia impaurito, irrigidito, forse destabilizzato dalla partenza aggressiva di Rapagnano. Prova a venire fuori alla distanza ma non ci riesce. (59’ Santori 5,5: entra per dare la scossa e nei primi istanti sembra riuscirci, poi con un uomo in meno cala di rendimento anche lui).

Giuli 6,5: Il 22enne, per lunghi tratti, è il più incisivo dei suoi. Due i pericoli creati, entrambi sventati dalle paratone di Vallati. Elettrico e spumeggiante nel controllo palla, dà sempre l’impressione di poter creare qualcosa di pericoloso. (80’ Foro 5,5: Tiene palla e fa rifiatare i suoi in inferiorità numerica. Niente di più).

Amici 6: Tutti e 90 i minuti in campo, grande movimento e corsa senza sosta, ma poche occasioni create. La più pericolosa, una semirovesciata in bello stile salvata sulla linea dalla difesa avversaria.

Vice-allenatore Voltattori 5,5: Ppoteva essere la partita per l’aggancio ai playoff, invece, i suoi ragazzi sono scialbi e non vanno oltre lo 0 a 0. Palladini è squalificato, in panchina ci pensa lui a dare la carica, ma solo quando alza la voce i suoi sembrano ridestarsi, come nel finale di primo tempo con 3 occasioni create a raffica. Nella ripresa l’espulsione di Capiato, gli complica i piani e si accontenta del pareggio.

Pagelle Rapagnano

Vallati 7: Come il collega di reparto, è il migliore dei suoi. Para e respinge qualsiasi cosa gli passi davanti. Guida la difesa e si merita gli applausi dei compagni di squadra.

Biancucci 6,5: Deve marcare un cliente scomodissimo come Giuli, ma lo fa con mestiere, esperienza e tanta concentrazione. Chiude bene ogni pertugio e aiuta i suoi a ripartire.

Marinelli 5,5: Peccato solo per i passaggi e i filtranti imprecisi o troppo lunghi, altrimenti per corsa, garra e tenacia avrebbe meritato l’ampia sufficienza. Purtroppo, però, sono troppe le palle perse.

Rapacci 6,5: Da centrale esperto e sicuro di sé la sua prestazione. Controlla senza patemi l’attacco di Porto Sant’Elpidio e si regala anche una sortita offensiva, che stava per regalare la vittoria a rossoverdi.

Sako 6: Collabora e aiuta i suoi compagni di reparto. Bravo di testa e appena può aggredisce chi gli passa vicino. Senza fronzoli quando c’è da liberare la sua zona.

Facciaroni 6: Aggressivo, tenace, cattivo il giusto. Se c’è da far legna o mettere una gamba in più, lui non si tira indietro. Scheletro del centrocampo di Rapagnano.

Hihi Jassin 6,5: Frizzante, effervescente e rapido con la palla tra i piedi. Prima da mezz’ala poi da esterno puro, crea scompiglio tra i padroni di casa. Peccato per l’ammonizione che gli costa la diffida.

Iommetti 6: Guida il centrocampo con calma olimpica, a volte forse anche troppa. Pulisce i palloni dal pressing avversario e si fa vedere in avanti anche con qualche tiro da fuori.

Marcoaldi 6,5: Come per il collega avversario Gabaldi, verrebbe da dire usato sicuro. Classe ’82, ben 41 anni, ma qualità e tecnica ancora intatte. Spazia su tutto il fronte offensivo difendendo palla con muscoli d’acciaio e gambe di ferro. Meritava il gol.

Scriboni 5,5: Inizia col botto la sua partita. Due giri d’orologio e ha già tirato tre volte contro la porta di Finori. Complice una mano dolorante, cala alla distanza. Gli è mancata la giusta cattiveria per incidere (71’ Ciucani 6: entra con generosità e si gioca bene le sue carte. Sfiora il gol di testa e partecipa all’arrembaggio finale in area avversaria)

Macchini 6: Una ventina di minuti di grande intensità e velocità. Si era rivelato una velenosa spina nel fianco della retroguardia di Porto Sant’Elpidio, poi però un affaticamento muscolare lo costringe in panchina (24’ Polozzi 5: Ha più volte tra i piedi la palla per mandare in porta i compagni o per tirare in porta da ottima posizione, ma sbaglia quasi sempre).

Allenatore Silenzi 6: La sua squadra sembra soffrire di pareggite, ma intanto smuove la classifica. Una prestazione non da ultima in classifica, come ha ricordato lui stesso a fine match. Mette in campo un 11 deciso e convinto di poterla portare a casa e per diversi tratti, l’impressione è proprio questa. Molte palle da gol create, ma la precisione del reparto offensivo non lo assiste. Cambia poco a gara in corso, solo due sostituzioni, si fida dei suoi titolari e il finale arrembante stava per dargli ragione.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS