Festeggia i 50 anni, ma beve troppo e finisce in manette: era clandestino

L’uomo ha anche aggredito i poliziotti intervenuti a seguito di alcune segnalazioni

Intorno all’una di questa notte, gli agenti delle Volanti della Questura di Ancona sono intervenuti presso la zona portuale di Ancona, all’altezza del varco di P.zza della Repubblica, dove era stato segnalato un soggetto che, in stato di ubriachezza, stava inveendo contro i Militari della pattuglia dell’Esercito Italiano, in servizio ad Ancona nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”.

Raggiunto subito il luogo dell’intervento, gli agenti, aggrediti a loro volta dal soggetto, sono riusciti in pochi secondi a renderlo inoffensivo adottando le tecniche di autodifesa e contenimento e senza che, nessuno, riportasse danni fisici compreso. L’uomo é poi arrestato per minacce e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Si tratta di un dominicano di 50 anni, compiuti proprio ieri, che aveva festeggiato il compleanno presso alcuni locali della movida anconetana senza badare a spese, atteso il notevole quantitativo di alcool che aveva bevuto insieme ad alcuni amici e parenti i quali, durante i fatti, avevano inutilmente provato a fermarlo.

Nel corso della perquisizione personale sono stati rinvenuti in una tasca del giubbotto dell’extracomunitario, un cacciavite di piccole dimensioni, sequestrato ai sensi dell’art. 707 del c.p., atteso che l’uomo risultava gravato da condanne per delitti determinati da motivi di lucro.

Il dominicano è stato inoltre deferito per la violazione dell’art. 10 bis del D.L.vo 286/98, in quanto risultava privo del permesso di soggiorno sul territorio italiano.

Dopo gli atti di rito, l’arrestato è stato condotto presso le locali Camere di Sicurezza in attesa dell’udienza di convalida.

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS