Festa Recanatese, trofeo al cielo destinazione serie C: “La squadra meritava questo affetto”

La squadra con il presidente Adolfo Guzzini celebra la vittoria del campionato (foto Calvaresi)

SERIE D – Il presidente Guzzini si gode l’abbraccio della città alla sua squadra: “Servirà l’aiuto di tutta la vallata, mi auguro si possa già giocare la prima al Tubaldi”

Clima di festa ieri pomeriggio al Tubaldi dove è stata premiata col trofeo la squadra vincitrice del girone F del torneo di serie D. La Recanatese ha dominato in lungo e in largo questo campionato trionfando addirittura con tre giornate d’anticipo per poi godersi le ultime passerelle con annessi “pasilli” d’onore delle rivali. E’ quanto meritavano i ragazzi che hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo compiendo una vera e propria impresa sia per la società ma anche per la città di Recanati.

Prima del match era presente al Tubaldi anche il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, sceso in campo per salutare dirigenza e squadra insieme al presidente Adolfo Guzzini e al sindaco Bravi nonché Tania Paoltroni, presidente del consiglio comunale e delegata alla Provincia. Dopo le formalità di rito la partita e al triplice fischio la grande festa a tinte giallorosse iniziata con l’arrivo di mister Pagliari, del dt Cianni e del capitano Sbaffo a bordo di tre Fiat Cinquecento “scortarti” da un lungo serpentone composto da oltre trecento ragazzini e ragazzine del settore giovanile.

La commozione di Alessandro Sbaffo (foto Raffa)

L’entusiasmo poi si è tramutato in commozione, lacrime anche per lo stesso Re Leone che si gode la passerella con le sue tre figlie e poi lungo abbraccio commosso alla sua dolce metà. Montagne russe d’emozioni perché pochi istanti dopo ecco la tanto attesa premiazione con il trofeo alzato al cielo e via con foto di rito singole e con familiari per poi allungarsi con un buffet finale.

Una vera e propria festa giallorossa che patron Guzzini racconta così: “Questa squadra meritava di ritrovare intorno a sé coloro che la seguono con cuore e testa. Aver conquistato la serie C ci riempie d’orgoglio, ma è una bella soddisfazione per tutto il territorio e soprattutto la nostra vallata che spero possa supportarci in questa avventura. E’ logico, ora dovremo adeguare le strutture ma da questo punto di vista stiamo già avanti. Mi auguro che la Recanatese possa giocare la prima in casa, sarebbe una bella soddisfazione. Faremo di tutto”. Non solo l’aspetto logistico, c’è anche una squadra da costruire. “Il direttore tecnico Cianni – conclude Guzzini – si sta già adoperando per verificare se vi possa essere la possibilità di qualche partnership con club di serie A e B. Stiamo valutando tutto affinché si possa dar vita a un qualcosa di serio e che possa durare tanto”.

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana