Festa Ascoli a Morrovalle, Pulcinelli: “Ninkovic? Gli voglio bene come un figlio”

Massimo Pulcinelli

CALCIO – Il patron bianconero protagonista con Ardemagni e Cavion alla serata organizzata dalla tifoseria Regio Quinto Picenum: “Accoglienza super, voglio contribuire a fare qualcosa di grande”

di Andrea Verdolini

Eclettico istrione Massimo Pulcinelli è stato il mattatore della serata organizzata da Regio Quinto Picenum al Ristorante Apollo 8 di Morrovalle. Un grande raduno della tifoseria bianconera della zona tra il maceratese ed il fermano con circa 200 partecipanti e la presenza anche di Matteo Ardemagni e Michele Cavion. Pressato da mille richieste e travolto dall’affetto dei supporters, il patron dell’Ascoli Calcio non si è abbandonato a facili promesse, ma ha ribadito la sua totale fiducia nella ripresa della squadra dopo il pareggio (con polemiche infinite) con il Venezia e lo scivolone, senza attenuanti di Crotone. All’happening, acclamatissimo, ha partecipato anche Massimo Ubaldi, ex dirigente del Picchio ed ancora amato. Ormai sul suo rientro in società è questione di dettagli che verranno definiti nelle prossime ore.
“Stiamo parlando in maniera costruttiva altrimenti non saremo qui” ha tagliato corto il Patron. Ninkovic com’è tornato dalla sua vacanza forzata in Serbia? Motivato? Incavolato? Determinato? “Nikola ha fatto tre allenamenti, uno meglio dell’altro. Ho avuto modo di parlarci e abbiamo chiarito ciò che non va nei suoi comportamenti. Io gli voglio bene come ad un figlio e ci attendiamo molto da lui”.
Che sensazioni prova a vedere tanta passione anche lontano da Ascoli? “Sono felicissimo di questa accoglienza. Siamo stati ricevuti in modo entusiastico da tutti. La pressione? Non la sentiamo se non quella di essere all’altezza dei nostri programmi. Io stesso sono marchigiano di origine ed ho la grandissima volontà di contribuire a fare qualcosa di grande”.
In estate aveva coniato uno slogan ossia, siamo quello che sogniamo. Ora il Patron cosa sogna? “Esattamente quello che sognavo qualche mese fa. Un grande Ascoli che sia competitivo con tutti. D’altronde ne abbiamo i mezzi e le possibilità”.
error: Contenuto protetto !!