Ferranti si gode lo sgambetto alla capolista

PRIMA CATEGORIA – Le parole degli allenatori su Urbis Salvia-Elpidiense

Nel post gara di Urbis Salvia-Elpidiense Cascinare (terminata 1 a 0 per i locali) abbiamo raccolto le impressioni dei due tecnici.

Da una parte l’allenatore dell’Elpidiense Roberto Buratti analizza così il primo ko stagionale della squadra fino a questo pomeriggio imbattuta e che ora vede scavalcarsi in vetta dal Camerino: “Abbiamo speso tantissimo nel primo tempo dove abbiamo creato tre-quattro occasioni nitide per passare in vantaggio, nel secondo tempo dopo dieci minuti siamo un po’ calati fisicamente perché comunque è un campo importante anche nelle misure. Abbiamo concesso una mezza palla goal, bravi loro a sfruttarla e quindi alla fine è una sconfitta meritata. Alla fine è mancata un po’ di lucidità ho messo dentro tutto il potenziale che avevo finendo la gara con sei punte ma non era sicuramente la giornata adatta. Ripeto è una sconfitta meritata secondo me perché sono stati bravi loro ha tenere botta per sessanta minuti e a sfruttare l’unica vera occasione da goal. Noi abbiamo fatto un passo falso Camerino no quindi ora siamo noi a rincorrere. Sabato contro l’Elfa Tolentino ci aspetterà una partita molto difficile come quella di oggi come tutte le altre dodici restanti, abbiamo perso una partita non succede nulla mi dispiace di più per aver perso l’imbattibilità più che per la classifica perché il campionato è ancora molto lungo”.

Dall’altra parte è di tutt’altro umore l’allenatore dell’Urbis Salvia Lorenzo Ferranti che analizza così la seconda vittoria consecutiva della sua squadra che gli permette di portarsi a meno uno dalla zona playoff: “Il primo tempo l’Elpidiense devo dire la verità è stata superiore perché ha creato due-tre palle goal nitide dove è stato bravo il nostro portiere Conti a vanificarle. Nel secondo tempo siamo entrati più combattivi e più convinti in campo e alla fine siamo riusciti a trovare il guizzo decisivo con un bel goal di Lasku poi ci siamo difesi bene fino al triplice fischio portando a casa tre punti importantissimi per il nostro obiettivo che è la salvezza. Abbiamo una rosa molto risicata perché abbiamo molti infortunati quindi oggi non era facile neanche schierare i primi undici e poi i quattordici che sono entrati e hanno terminato la gara. Venivamo da una settimana dove avevamo vinto la gara con l’Esanatoglia, abbiamo fatto sei punti questa settimana che sono fondamentali i ragazzi se li sono meritati perché si applicano sempre in allenamento quindi il plauso va soprattutto a loro. Noi cerchiamo di affrontare ogni partita come se fosse una finale perché questo è un campionato dove non ti puoi distrarre e dove la classifica è cortissima. Noi dobbiamo continuare a lavorare con l’umiltà che ci ha sempre contraddistinto e guardare avanti sempre con positività”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS