Fermati con un etto di hashish: tre giovani in manette

I ragazzi erano a bordo di una BMW noleggiata

I carabinieri della Stazione di Mondolfo hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti tre ventenni del posto, trovati in possesso di circa 100 grammi di hashish.
Nonostante la pandemia non risulta calato il consumo degli stupefacenti e dello spaccio e l’Arma garantisce sempre un controllo del territorio costante e capillare tanto riguardo alle dinamiche criminali quanto alle verifiche del rispetto delle misure di contenimento del contagio.

 

Nella prima mattina di sabato i militari della locale Stazione, ai quali i tre giovani erano già noti, hanno notato uno dei tre a bordo di una BMW di colore grigio, un mezzo nuovo e non in uso al gruppo di amici. Gli accertamenti sul mezzo hanno permesso di accertare che lo stesso era stato poco prima noleggiato per un solo giorno presso un autonoleggio del luogo; il ristretto lasso temporale ha fatto subito insospettire i militari tanto da ritenere necessario attenzionare il mezzo.

Il dispositivo di controllo della Compagnia Carabinieri di Fano, ha intercettato il mezzo alle successive ore 13 circa lungo la Statale 73bis all’uscita di Calcinelli in direzione mare: a bordo i tre giovani e un forte odore di stupefacente non appena lo sportello veniva aperto.
La perquisizione del mezzo apparentemente negativa è stata approfondita alle parti chiuse e nascoste del mezzo.
Dietro il cruscotto, ben nascosto dalle paratie in plastica (che è stato necessario smontare) sono stati rinvenuti quattro involucri di hashish del peso complessivo di circa 100 grammi.
Questa mattina l’udienza di convalida, all’esito della quale i tre giovani sono stati condannati tutti e tre alla pena di 11 mesi.

NOTIZIE DA PESARO-URBINO E PROVINCIA