Fermana, Umberto Simoni riflette: a luglio altro presidente?

Umberto Simoni

SERIE C – L’attuale numero uno gialloblu sarebbe contento di lasciare il testimone a uno dei soci

Riflessioni Umberto Simoni. Il presidente della Fermana non disdegnerebbe se a luglio ci fosse qualcuno che lo sostituisse in qualità di dirigente numero uno del club. Indiscrezione che tanto indiscrezione non è.

Simoni infatti, dopo 4 anni da presidente, sarebbe contento di lasciare il testimone a qualcun altro dei soci. Avvicendamento che considererebbe naturale dopo molto tempo, dopo un ciclo vincente e dispendioso. Va ricordato che Umberto è in carica dall’estate del 2016, quando subentrò e Enzo Raoul Parlatoni: ha ottenuto una vittoria della D, una salvezza in C e un playoff per la B. Prima di tutto, però, dovrà parlare con il resto della società nella prossima riunione: non è detto che il resto della società non possa convincerlo a rimanere ancora nel suo ruolo.

Va chiarito subito un punto: la famiglia Simoni, comunque vada, non cederà le sue quote e continuerà a stare accanto alla Fermana che considera da sempre una grande famiglia.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana