Fermana U15, prima sconfitta a tavolino? Juniores Nazionale un crogiuolo di “popoli”

Domenica da calendario i baby devono giocare a Latina, a tre rinunce esclusione e multa. La squadra misteriosa ha già esordito con 7 gol presi a Senigallia: tesserati da Roma, Sicilia, Calabria…

Il portiere viene da Paternò, l’attaccante da Formia. Il capitano da Roma e il vice da un paesino in provincia di Pescara. Il terzino destro è di Positano, il mancino di Palermo, mentre il fantasista è cosentino. E’ un crogiuolo di popoli la misteriosa Juniores Nazionale della Fermana (leggi il focus precedente) che sabato scorso ha esordito in campionato (in cui non fa classifica) subendo 7 gol a Senigallia con la Vigor. Domani, sul sintetico del Pelloni, i ragazzi di mister Pino Murgia e dell’accompagnatore Stefano Da Corte ci riproveranno in casa con l’Orvietana sul sintetico del Pelloni.

La Primavera di Gigi Giandomenico inizierà in trasferta, sempre domani, a Gubbio, mentre l’Under 16 di Ganci partirà il prossimo weekend con un viaggio nientepopodimeno che a Taranto: auguri. Per l’Under 17 di Mengo, invece, start domenica questa a Latina, dove sarebbe in programma pure la partita dell’Under 15 di Saggiomo. E chissà se la selezione dei giovanissimi riuscirà a salire sul pullman. La gara potrebbe essere rinviata in attesa di completare la squadra. La rosa continua ad essere monca, fino a poche ore fa i dirigenti del club chiedevano ragazzi in giro per il circondario (porte bussate pure nell’Ascolano) ma il tempo è sempre meno. Se l’Under 15 non dovesse presentarsi a Latina, via con la prima sconfitta a tavolino. In caso di tre rinunce, esclusione dal campionato, multa salata e figuraccia. Il responsabile del settore giovanile Leandro Vessella deve accelerare.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS