Fermana, riecco…Gammieri: ma gli imprenditori “nostrani” tornano alla carica

SERIE C – Domattina appuntamento con l’avvocato napoletano (ex Pistoiese con Rosati) che rappresenta qualcuno di misterioso. La cordata locale pronta a riscaldarsi, i Simoni non hanno chance

A poche ore dal testacoda con la Torres – ultima contro prima, domenica al Recchioni ore 14 -, c’è fermento attorno alla società. La Fermana ha bisogno di gas, le strategie estive dei Simoni non hanno pagato e senza soldi sta diventando difficile. E’ complicato gestire il quotidiano e la pressione sale ogni volta che si avvicina la scadenza federale degli stipendi ai calciatori. Entro il 16 dicembre vanno corrisposti i salari, pena punti di penalizzazione (e addio contributi del minutaggio).

Detto che l’opzione Di Matteo – rappresentato dall’avvocato Clemente Severati, chi se lo ricorda – si è raffreddata nuovamente dopo i contatti rimbastiti dopo il flirt estivo, c’è da annotare pure il ritorno sulla scena di…Alessandro Gammieri. Proprio lui. L’avvocato napoletano che era alla Pistoiese con Gianni Rosati. Lehmann e Maurizio De Simone, coloro che prima di arrivare in Toscana fecero di tutto per rilevare la Fermana da Vecchiola nell’estate 2020. E stavolta chi c’è dietro a Gammieri? Non lo sa nemmeno il sindaco Paolo Calcinaro. Nessuno si è palesato. Domani, però, i nomi potrebbero venir fuori: è fissato un incontro tra Gammieri, Fermana e amministrazione comunale.

L’idea del forestiero, però, spaventa sempre un po’ città, politica e società stessa. La scialuppa, allora, è fornita da una cordata di imprenditori di Fermo e circondario, quella gradita ai più. Sembra infatti che una serie di imprenditori del luogo si stia organizzando e accelerando per proporre soluzioni credibili, “affiancare” la Fermana e portare un fresco contributo dal punto di vista economico, con i debiti pregressi gestiti dai “vecchi” (a quando la rateizzazione?). Capo squadra un commercialista stimato, in rosa figure già note al club gialloblu. Se le intenzioni fossero concrete, la Fermana sarebbe ben lieta di aprire le porte. Le casse prenderebbero aria e ci sarebbe una somma da investire per il mercato di gennaio. I Simoni, stavolta, non potrebbero dire di no come già accaduto a luglio.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS