Fermana, niente calcoli: quattro diffidati ma con la Viterbese è una finale

Graziano e Blondett, due dei quattro diffidati

SERIE C – Canarini per la seconda volta in stagione fuori dai playout. Mercoledì, però, scontro direttissimo per aprire il ritorno

Non c’è tempo di godersi il momento. Il “puntone” con l’Entella, gli applausi, la grande rincorsa iniziata con Riolfo, la classifica che a fine girone d’andata sorriderebbe. La Fermana, per la seconda volta in stagione, è infatti fuori dai playout. Però tra due giorni (mercoledì) inizierà già il ritorno. Con una finale. La trasferta con la Viterbese fanalino di coda a -7 conta tantissimo. Inutile girarci intorno. Urge recuperare energie mentali prima che fisiche.

Ora esistono solo i laziali, da affrontare con l’atteggiamento giusto e senza calcoli, almeno per quel che concerne i diffidati. Ben quattro calciatori gialloblu sono diffidati e dunque a rischio squalifica al prossimo giallo: al solito Blondett e al rientrante Mbaye – rientrerà dopo i due turni scontati per rosso diretto a Reggio Emilia – s’aggiungono pure Graziano e Rossoni, entrambi ammoniti al Recchioni con l’Entella. Tutti a quota quattro cartellini. Poco importa. La partita col Gubbio, sabato 8 gennaio in anticipo (ore 14.30), è lontanissima. Prima del Natale, c’è uno scontro diretto che conta di più. Sono aperte le scommesse: qualcuno scenderebbe volentieri a patti col diavolo, prendendosi tre punti con la Viterbese in cambio delle squalifiche di tutti e quattro i pericolanti. Ci può stare, no? Che poi, per il Gubbio, qualcosa s’inventerà…

Al di là delle battute, per quel che riguarda le scelte da adottare Riolfo non si farà condizionare. Durante la rifinitura dovrà valutare Scrosta – sarà pronto per giocare dall’inizio? – così come Mordini e lo stesso Frediani usciti dalla battaglia con l’Entella con qualche problemino.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia