Fermana, nessuna negoziazione per il mese di giugno: in tema concordato mancano 100mila euro

SERIE D – Sarebbero pronti i soldi per gli stipendi fino a maggio da bonificare entro il 10 luglio. Si cercano risorse per chiudere i debiti e ripartire

Mentre il sindaco di Ancona sta riuscendo in un miracolo eccezionale – nuova società dorica costituita in tre giorni per la D… – , mentre la pagina facebook ufficiale della Fermana è stata hackerata ed ora è posseduta dai “demoni”, la società gialloblu non ha ancora pagato gli stipendi dei mesi di marzo, aprile e maggio, ma i soldi per far partire i bonifici sarebbero stati raccolti. Il click va fatto obbligatoriamente entro mercoledì prossimo – 10 luglio la scadenza federale -, poi poi iscriversi in Serie D entro il 12.

In tema concordato con Agenzia delle Entrate ed Inps, invece, bisogna ancora reperire una parte del totale che permetterebbe di presentarsi negli uffici e annullare il debito. Mancherebbero circa 100mila euro sui circa 800mila necessari per stralciare “maledettamente e subito” il fardello di 2 milioni e mezzo di euro. I Simoni sono al lavoro per cercare di coprire l’ammanco per poter pensare di arricchire poi la base societaria altrimenti non s’avvicinerebbe nessuno. La Serie D non è a rischio ma bisogna ora capire il “come” si affronterà. Prima si arriva al concordato, meglio si può programmare. Per rastrellare altri 100mila euro la proprietà aveva pensato pure di chiedere al parco giocatori di rinunciare all’ultimo mese di giugno (da pagare a fine estate): tentativo andato vano.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS