Fermana, attenta a quei due: Gucci-Guccione filastrocca maledetta

SERIE C – L’Arezzo al Recchioni domenica alle 14. Gli attaccanti toscani hanno spesso fatto malissimo ai canarini

La Fermana per rinascere. I canarini non vincono da 11 partite, devono accorciare sul penultimo posto e devono evitare di impappinarsi al momento di recitare la filastrocca maledetta. Domenica al Recchioni arriva l’Arezzo dei due attaccanti Gucci-Guccione. Un respiro profondo e via. Entrambi, in passato, sono stati carnefici. Stavolta bisognerà mettere a posto la storia.

Nicolò Gucci, toscano classe ’90, fu molto vicino l’estate scorsa, poi la Vis Pesaro non lo lasciò andare e il centravanti si spostò ad Arezzo, in D, a metà stagione. Giusto per divenire decisivo per gli amaranto. In nemmeno un anno ha realizzato 13 reti, 7 in D e 6 in C – più di tutta la Fermana, ferma a 5 – : bisognerà mettergli la museruola. Il bilancio con Gucci è ultra-negativo. 6 precedenti, 3 vittorie, 3 pareggi, 4 gol rifilati ai gialloblù, di cui tre in D con il Fano, dove vive, e uno in C con la Vis (se lo ricorda Riolfo). E le sconfitte? Zero…

L’accrescitivo di Gucci è…Guccione. Filippo Guccione, mantovano classe ’92, è appena arrivato all’Arezzo dopo aver condiviso con Padella il dramma di Mantova – retrocessione ai playout -. E’ reduce da un rigore sbagliato col Pineto ed ora si appresta ad affrontare una Fermana che gli ha portato sempre bene. Stagione 2020-21. All’esordio dei virgiliani in C, capitan Guccione decise la trasferta di Fermo con un rigore sotto la Duomo, festeggiando con Walid Cheddira che quel penalty se l’era procurato facendo espellere capitan Comotto. Partì malissimo l’Antonioli 2.0 nel post Covid. Nella gara di ritorno, sulla panca dei canarini c’era il subentrato Cornacchini ma il risultato non cambiò. Terminò sempre 1-0 per il Mantova. Il gol? Di Guccione…. Il ds Andreatini, richiamato da pochi giorni per tentare il miracolo, se lo ricorderà: c’è necessità di metterci una pezza. Quanto manca a domenica?

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS