Fermana a Modena con tanti ballottaggi: chi accanto a Scrosta?

Edoardo Scrosta (foto Gianmaria Matteucci)

SERIE C – La domanda rimbomba nella testa di Antonioli. Al Braglia si gioca domani (sabato) alle 15

La Fermana è in emergenza difensiva e si sapeva. Out Comotto, out De Pascalis, out Manetta che comunque ha ripreso ad allenarsi. Tra i centrali esperti è rimasto solo Edoardo Scrosta, con il Matelica finalmente tornato ai suoi livelli. Il classe ’92, ora, dovrà guidare anche a Modena un pacchetto arretrato su cui mister Mauro Antonioli sta ancora riflettendo. Chi lo affiancherà?

Rossoni potrebbe essere lo stopper inventato

La soluzione più condivisibile sarebbe quella di inserire il classe 2000 Claudio Manzi che tra l’altro due settimane fa a Trieste aveva giocato proprio al posto di Scrosta dimostrando delle potenzialità. E invece Antonioli potrebbe stupire per l’ennesima volta, visto che sta considerando l’ipotesi di accentrare il terzino destro Stefano Rossoni, uno che lo stopper non lo ha mai fatto. Che rischio. In quel caso Iotti farebbe l’esterno destro di difesa.

A centrocampo, inoltre, ecco altri ballottaggi: se Iotti scalasse in difesa, c’è da occupare un posto da mezzala. Chi se lo aggiudicherà? In settimana è stato testato anche Sperotto che in realtà è un terzino sinistro e sarebbe l’ennesimo calciatore fuori ruolo. Il play Grossi potrebbe prendersi la sua chance, con Grbac che farebbe l’interno. In attacco, invece, è tutto fatto: Neglia-Boateng-Cognigni, anche se Raffini scalpita. A casa i baby Labriola e Intinacelli: la Fermana schiererà una formazione senza tener conto del minutaggio, cosa che sta diventando una costante. Al Braglia fischio d’inizio domani (sabato) alle ore 15.

Articoli più letti della settimana