Fermana, a Modena con la coperta cortissima

Rodio partirà dalla panchina

SERIE C – Derby tra canarini con problemi sulle fasce: scelte obbligate per lo staff

Ad un mese di distanza dall’ultima volta, finalmente si torna a parlare di calcio giocato. Domani (sabato) alle 14.30 la Fermana sfiderà il Modena al Braglia e dovrà farlo con la coperta corta in alcuni reparti. Striminzite soprattutto le fasce. Rodio e Rossoni, i titolarissimi, si sono riaggregati da poco e andranno in panca, mentre Mordini – colui che nel girone d’andata aveva raccolto più presenze di tutti – non c’è più.

Linea di centrocampo da rifare, considerata pure la squalifica di Mbaye. Insomma, tre protagonisti in meno per mister Riolfo che deve arrangiarsi in qualche modo. Preoccupa soprattutto la voragine sull’out di destra nel 3-4-fantasia, buco che potrebbe essere colmato dal jolly Alagna, con Sperotto dall’altra parte. Gli aggiustamenti rendono obbligate le scelte in difesa: Urbinati dovrebbe rimanere il perno della prima linea di fronte a Ginestra, con Capece ripescato titolare al fianco di Graziano. L’abbondanza, invece, riguarda solo il reparto offensivo, con il solo Nepi sicuro di non giocare: il Millennial è sempre più lontano da Fermo (Cremonese?).

In casa Modena, invece, le notizie dell’ultim’ora hanno rivelato i k.o. dei difensori Silvestri e Baroni. Al fianco di Pergreffi, dunque, dovrà debuttare il nuovo arrivato Piacentini, classe ’99 ex Teramo. Lo ha rivelato mister Attilio Tesser, testimoniando come le conferenze pre-gara possano anche essere interessanti e non solo un modo per elencare ogni volta il solito mucchio di frasi fatte. In porta ci sarà il classe ’80 Narciso (Gagno è out per squalifica, che sfida nella sfida con il classe ’79 Ginestra). Bonfanti – il padre Arnaldo giocò nella Fermana e nella Samb in C1 – dovrebbe partire dalla panca. Davanti, Mosti e Minesso sono i favoriti per partire dall’inizio.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia