Fano, troppo poche tre sufficienze: ora un altro derby da ultima spiaggia

PAGELLE – A Senigallia strappano il 6 solo Guerrieri, Zanni e Pierfederici. Rischio retrocessione diretta, giovedì ecco l’Atletico Ascoli

Guerrieri 6 incassa cinque reti, ne evita almeno un altro paio e viene salvato in più circostanze dall’imprecisione dei rossoblu da un passivo più pesante

Allegrucci 5,5 presidia la corsia di destra dove la Vigor spinge con meno frequenza, salva sulla linea sul colpo di testa di Pesaresi rimandando la terza rete dei rossoblu (90’ Malshi sv)

Roberti 5 il Kerjota di questo periodo sarebbe un cliente difficile per chiunque, fa quel che può per fermarlo, ma gode anche di poca protezione

Urbinati 5,5 non riesce ad alzare subito l’argine allo straripante avvio degli avversari, poi prende un po’ meglio le misure e sfiora anche il gol di testa, ma a inizio ripresa deve fermarsi (51’ Pensalfini 6 entra in campo con il giusto atteggiamento cercando di dare dinamicità e grinta)

Mancini 5 la forza d’urto dell’attacco rossoblu lo travolge subito, si riprende e per un po’ ritrova sicurezza, ma dopo aver retto pur traballando alle folate di inizio ripresa, perde di nuovo l’orientamento in occasione del rigore

Riggioni 5 come il compagno di reparto Mancini viene tenuto in scacco dalla grande esperienza di Pesaresi, con il quale regge il confronto fisico senza riuscire a ad avere la meglio

Gonzalez 5,5 francobollato in ogni zona del campo è spesso costretto a retrocedere e non trova il modo di ispirare la manovra su azione, sapendo che ogni suo calcio piazzato può provocare pericoli, fa strano vedere che in alcuni casi i granata tentino schemi su palla inattiva che escludono la sua partecipazione

Zanni 6 sempre grintoso e disposto al sacrificio si spende con la solita generosità per cercare di tenere collegati i reparti, nel corso della ripresa perde velocemente lucidità (64’ Antonioni 5,5 entra con il risultato ormai compromesso e non riesce a farsi notare più di tanto)

Padovani 5,5 partita dura contro i due centrali rossoblu che non gli sono sempre col fiato addosso e non gli concedono spazi ed i rifornimenti che arrivano con il contagocce

Coulibaly 5,5 nel primo tempo si vede praticamente sempre chiuso e non riesce mai ad accendersi, a inizio ripresa piazza lo strappo giusto per riaprire la partita, ma poi torna spesso a infilarsi in un imbuto

Pierfederici 6 prestazione dai due volti, con alcune leggerezze evitabili che procurano vari rischi, ma anche la capacità di portare il primo pericolo e di farsi trovare al posto giusto per provare a riaprire la partita (70’ Serges sv)

All. – Manoni 5 stavolta i gol incassati nei minuti iniziali sono due e non uno e la montagna da scalare già ripida diventa presto insormontabile, con una certa dose di fortuna la squadra non solo riesce a restare in partita, ma anche a riaprirla per alcuni minuti, prima di affondare nel finale in cui emergono tutti limiti della squadra. È necessario voltare immediatamente pagina, perché giovedì il derby con l’Atletico Ascoli potrebbe essere quello dell’ultima spiaggia

CRONACA VIGOR SENIGALLIA 5-1 FANO

VIDEO HIGHLIGHTS E INTERVISTE

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS