Fano, il capolavoro di Alessandrini: “Lo avevo portato in C, ora averlo salvato mi riempie d’orgoglio” 

Fano in festa a fine partita

LEGA PRO – Il tecnico al settimo cielo dopo aver vinto i play out contro il Ravenna

Quando era arrivato a dicembre rilevando una squadra da 8 sconfitte consecutive, l’impresa salvezza sembrava una mission impossibile. Dal mercato invernale non ci ha cavato un ragno dal buco dopo i tanto decantati e mai arrivati rinforzi. Dopo mesi e un’emergenza sanitaria pressoché alle spalle, mister Marco Alessandrini può festeggiare una salvezza con il suo Fano dal retrogusto di miracolo. “Ho preso la squadra che era reduce da 8 sconfitte consecutive e ora ritrovarci a festeggiare questo traguardo è una grandissima soddisfazione, per me personalmente perché è una squadra che avevo portato in serie C e averla potuta salvare quest’anno mi riempie d’orgoglio”.

La voce di mister Alessandrini, nell’immediato post gara del ritorno dei play out vinta 1-0 a Ravenna, è un mix di gioia e commozione. “La salvezza arriva da lontano, non si ottiene nulla per caso. Abbiamo affrontato gli ultimi mesi con la giusta mentalità. Prima di battere l’Imolese eravamo ultimi da soli, la sosta inaspettata poi ha rivoluzionato tutto. Giocarsi una salvezza così in due partite e a pochissimi giorni di distanza l’una dall’altra non è stato impresa da poco. Faccio i complimenti ai ragazzi e a questo gruppo eccezionale. Durante la sosta forzata siamo rimasti in contatto, visto video e lavorato individualmente. Nessuno ha mollato, anche in quel momento quando nessuno pensava che saremmo tornati a giocare, forse sarebbe stato anche giusto così”.

 

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi