Fano, i tempi per non morire: impossibile l’Eccellenza con altra società

Il presidente Guida e il pericolo fallimento, deve pagare entro l’8 luglio per la domanda di ripescaggio in D, qualche giorno in più a disposizione per partecipare al campionato regionale

“Con te non c’è futuro. Vattene. Come se riuscire a pagare gli stipendi in arretrato di mesi e mesi fosse la salvezza”. I Panthers del Fano hanno un comunicato al giorno per il presidente dell’Alma Salvatore Guida, il numero uno della società e delle promesse disattese. Il calcio a Fano rischia di fallire. Ma mettiamo ordine. Dal 4 all’8 luglio, se volesse davvero fare domanda di ripescaggio in D, l’imprenditore campano dovrà pagare circa 50mila euro di stipendi ai vecchi calciatori, ottenendo da loro le liberatorie da presentare. Altrimenti salterebbe la possibilità tanto chiacchierata di poter rifare la D l’anno prossimo.

Se il presidente non riuscisse a saldare i debiti nemmeno stavolta, avrebbe poi qualche giorno in più per regolarizzare la posizione e iscriversi poi all’Eccellenza, campionato di riferimento. Attualmente sul sito del Comitato Regionale Marche non sono state ancora pubblicate le date ufficiali. Se Guida non pagasse nemmeno per l’Eccellenza, sarebbe “The End” per l’Alma. Ripartire nel massimo campionato regionale con un’altra società sarebbe poi impossibile. Con un Fano tutto nuovo, il massimo a cui si potrebbe aspirare sarebbe la Promozione, scappatoie non ce ne sono, se non addirittura la Prima Categoria.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS