Fano furioso con l’arbitro, rovinato il Sivilla-Borrelli day

SERIE D – In vantaggio con Drolè, i granata raggiunti dal Cynthialbalonga su azione contestata. Acclamati i vecchi eroi, l’attaccante si emoziona e sbaglia un rigore

 

 

Finisce 1-1 al Mancini tra Alma Juventus Fano e Cynthialbalonga dopo 90’ minuti avvincenti e combattuti, con i padroni di casa che recriminano per alcune decisioni arbitrali controverse specie in occasione del gol laziale. Prima della gara gli ex Borrelli e Sivilla omaggiati del pubblico del Mancini che tributa un lungo applauso ai due giocatori che hanno vestito a lungo la casacca granata lasciando ottimi ricordi.

Mosconi dà fiducia a Tommasino tra i pali per compensare l’assenza di Mancini e l’Alma inizia a spingere sin dal calcio d’inizio mostrando un atteggiamento propositivo, ma le prime occasioni sono per la formazione laziale con Sivilla che all’11’ ben lanciato da Borrelli non trova la porta, poi al 17’ riesce a saltare Bonacchi, ma si vede ribattuto il tiro di testa da Mistura. L’Alma continua a manovrare, ma al 22’ dopo uno scontro di gioco Broso subisce un colpo in area ed è costretto a lasciare il campo sostituito da Cecconi, che al 33’ porta il primo pericolo granata alla porta di Vilardi con una conclusione in diagonale che cui il portiere ospite allontana in tuffo.

Determinata, ma avolte frenitca la squadra di Mosconi sciupa al 36 un contropiede con Mistura che sbaglia l’ultimo passaggio, poi prima del riposo è Secli da fuori a chiamare Tommasino alla parata in due tempi. Nella ripresa i ritmi non si abbassano e l’Alma sblocca il risultato poco prima del quarto d’ora: Nappo apre a sinistra per Severini che centra sul primo palo per Drolè che gira al volo nell’angolo alto battendo Vilardi. La reazione del Cynthialbalonga non sembra irresistibile con l’Alma che appare in controllo ma al 27’ Piccolo assegna un corner contestato ai laziali sugli sviluppi del quale il contatto in area tra Bonacchi e Sbardella è punito dal direttore di gara con la massima punizione. Lunghe proteste dei giocatori granata e momenti di tensione prima del tiro di Sivilla che si fa respingere in angolo la conclusione dagli 11 metri da Tomasino.

Sul successivo corner il Cynthialbalinga raggiunge il pareggio con Fontana che raccoglie la respinta di Tomasino sul tiro di Borrelli e infila la porta granata. Anche in questo caso vibranti le proteste dei padroni di casa che reclamano per la posizione irregolare dell’autore del gol, ma Piccolo è irremovibile. La gara resta accesa e combattuta con le due squadre che provano a fare bottino pieno e ad andarci più vicina è la formazione ospite che in pieno recupero si vede negare il 2-1 dall’ottimo Tommasino che devia contro la traversa la conclusione di Giacobbe, mentre al triplice fischio finale, il pubblico contesta apertamente la terna arbitrale.


Il tabellino

FANO – CYNTHIALBALONGA 1-1
FANO: Tommasino, Mistura, Niang; Bonacchi, Nappo (88’ Capezzani), Schiaroli; Serges (85’ Nappello), Zanni (88’ Zingaretti), Broso (26’ Cecconi); Drolè (85’ Bamba), Severini  All. – MosconI
CYNTHIALBALONGA: Vilardi, Sbardella, Petti (66’ Giacobbe); Fontana, Buono, Pietroantonio; Sivilla (88’ Caon), De Angelis, Secli, Borrelli, Del Canuto (66’ Fiorini) All. – D’Antoni
ARBITRO Piccolo di Pordenone
RETI 59’ Drolè 77’ Fontana
NOTE: Niang, Bonacchi, Serges, De Angelis, Fontana

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS