Fachiro Riolfo sui carboni ardenti: con l’Ancona Matelica per spegnere la fiamma

SERIE C – Nessun ribaltone in vista sulla panchina della Fermana. Si punta dritti al derby del Recchioni

Una gara per riprendersi tutto o niente. La Fermana, a +1 dal penultimo posto, domenica affronterà l’Ancona Matelica al Recchioni, con la speranza che l’aria da derby possa riuscire a dare un colpo di vitalità.

Nonostante le 13 gare senza alcun cenno di vittorie, i canarini proseguono con Giancarlo Riolfo in panchina. Lo 0-0 con la Lucchese (leggi) è evidentemente bastato: e se Ginestra non avesse parato il rigore? E se Collodel non avesse preso il palo? Cosa sarebbe accaduto? Chissà. Tecnico fachiro: ha i piedi nei carboni ardenti, ma cammina ancora. Con i dorici arriverà un getto d’acqua, in un modo o nell’altro. Si spegnerà la fiamma che brucia sotto di lui o la doccia sarà gelida?

La Fermana, soltanto venerdì scorso, ha chiesto di far quadrato per la salvezza, ma che lo faccia in primis la società attorno a se stessa, Riolfo attorno ai suoi calciatori e i calciatori attorno alla guida tecnica. Ci sono sette giorni per ristrutturare e ristrutturarsi.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS