Fa cadere un uomo dallo scooter e lo picchia: denunciato

Carabinieri impegnati a contrastare episodi di illegalità diffusa

Continua l’attività dei Carabinieri contro l’illegalità diffusa. Negli ultimi giorni, tre giovani sono stati denunciati per aggressioni e pestaggi. Una denuncia anche per spendita di banconote false.

I Carabinieri di Montegranaro hanno identificato e denunciato un giovane marocchino già noto per altri precedenti. Il ragazzo, per futili motivi, aveva spinto a terra dal motorino un uomo e lo aveva aggredito in strada. La vittima era stata soccorsa dagli operatori sanitari del 118 e trasportata in ospedale: è stata dimessa con 10 giorni di prognosi.
Il giovane è stato anche accompagnato presso gli uffici della Questura per regolarizzare la sua posizione sul territorio nazionale.

Sempre a Montegranaro i Carabinieri della Stazione sono poi intervenuti su richiesta di un commerciante che si era visto rifilare delle banconote false. Gli immediati accertamenti effettuati dai Carabinieri hanno consentito di individuare l’uomo che aveva spacciato le banconote – parliamo di poche decine di euro – denunciandolo per spendita e introduzione di banconote false. Il soggetto, un residente di Montegranaro, già noto per altri precedenti, è stato identificato grazie anche alla visione dei filmati disponibili dei sistemi di videosorveglianza.

A Monte Urano i Carabinieri della Stazione dopo aver raccolto la denuncia formalizzata da un residente, hanno identificato e denunciato per lesioni personali aggravate in concorso, un bulgaro già noto per altri precedenti e un residente di Monte Urano, anch’egli noto per pregresse vicende con la giustizia. I due sono stati riconosciuti e identificati quali autori del pestaggio ai danni di un cittadino, avvenuto alla fine dello scorso mese di gennaio.

In particolare, per futili motivi riconducibili a sentimenti di gelosia per la comune frequentazione di una giovane donna, gli aggressori con un pretesto avevano attirato la vittima per un chiarimento passando poi all’aggressione fisica. Il malcapitato si era recato al Pronto Soccorso dal quale era stato dimesso
con una prognosi di 40 giorni per varie fratture e traumi.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS