Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Evade dal carcere di Modena: 37enne marocchino arrestato nelle Marche

img

L’operazione “Black Friday” della Tenenza Carabinieri di Falconara Marittima: identificati oltre 30 cittadini stranieri

Maxi battuta dei Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima nel famoso weekend dedicato agli acquisti di Natale: nel mirino locali e scantinati ad uso abitativo, edifici in stato di abbandono sul litorale di Villanova, a Falconara, zona Stazione, e in località Palombina. Identificati oltre 30 cittadini stranieri, in prevalenza di etnia nordafricana: arrestati un 37enne marocchino evaso dal carcere di Modena e 33enne tunisino, con precedenti di giustizia, sul quale pendeva ordine perentorio di espulsione dallo stato emesso dal Giudice ed espulso anche un altro cittadino tunisino, clandestino e pregiudicato di 46 anni.

 

Sabato 30 novembre a Palombina, è stato rintracciato un 37enne marocchino evaso dal carcere di Modena il 13 maggio scorso, al termine della fruizione di un permesso premio di 6 ore, dopo che aveva espiato appena un anno di detenzione per rapina e spaccio di sostanze stupefacenti: per lui le porte del carcere si sono riaperte a Montacuto, per una pena residua da scontare pari ad 1 anno e 7 mesi, sempreché nel frattempo non si aggiungano altre condanne dai procedimenti penali ancora in via di definizione (tra i quali anche quello per la recente evasione).

Domenica 1 dicembre, all’alba, i militari di Falconara si sono spinti fino al Mandracchio di Ancona dove, all’interno di un locale adibito al rimessaggio delle reti da pesca, sono stati sorpresi ben 4 cittadini nordafricani, tra cui 2 soggetti di 46 e 33 anni – pieni di precedenti afferenti il traffico di sostanze stupefacenti e reati vari contro la persona – entrambi irregolari sul territorio nazionale e destinatari del provvedimento di espulsione. Più specificatamente, al più giovane dei due era stata comminata la dal Giudice la misura di sicurezza dell’espulsione dallo stato, misura alla quale lo stesso si era sottratto; il 46enne invece sarà espulso perché già irregolare da alcuni mesi e con la fedina penale compromessa.

Al termine del rito direttissimo di questa mattina a carico del 33enne, per la violazione dell’art. 235 del codice penale (che prevede l’arresto obbligatorio dello straniero già colpito dall’espulsione come misura di sicurezza), entrambi i cittadini sono partiti scortati proprio dai Carabinieri di Falconara, alla volta del Centro di Rimpatrio di Potenza Palazzo San Gervasio, dove nei prossimi giorni saranno radunati a bordo di un volo charter per l’espulsione definitiva dal territorio nazionale ed il contestuale rientro in Tunisia.

La veloce definizione delle pratiche di rimpatrio ad opera dei Carabinieri della Tenenza è frutto senz’altro del costante impegno intrapreso dai militari nella lotta alla clandestinità ma anche frutto della collaborazione sinergica che si è ormai consolidata con l’Ufficio Immigrazione della Questura di Ancona.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!