“Espulso per protesta civile, raccattapalle perdevano tempo dopo rigore dubbio”

SERIE C – Il dg della Fermana Conti squalificato e multato post Modena dà la sua versione

Ieri (martedì) il Giudice Sportivo gli ha inflitto una squalifica più una multa salata da pagare (leggi l’articolo) dopo l’espulsione in Modena-Fermana. Oggi è arrivata la versione del dg canarino Fabio Massimo Conti, dispiaciuto per la stangata a fronte di una protesta definita “civile”. 

Non ho mai alzato i toni o detto parole fuori posto – la versione di Conti  -. Stavo soltanto facendo notare alla terna che per l’ennesima volta i raccattapalle del Modena avevano rallentato la ripresa del gioco. Sono stato buttato fuori celermente, ma ho visto meno prontezza in episodi più importanti. Il centrocampista del Modena Scarsella si è spesso lasciato cadere nella nostra area, non è stato mai ammonito per simulazione ed anzi si è andato a conquistare un rigore quantomeno dubbio”.

“In area opposta, invece, un contatto tra Marchi e Gerli non è stato segnalato. Credo che, dopo tutto questo, possa essere compresa una protesta per i palloni che spariscono in casa della capolista. La multa è salata ma pagherò come sempre fatto. Non è che mi faccia piacere buttare 500 euro, ma quando provi a parlare con il quarto uomo sai che corri questi pericoli. L’inibizione, però, mi sembra francamente eccessiva”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana