Esce di casa e va in arresto cardiaco: salvato in extremis dai volontari della Croce Gialla

Gli operatori sanitari si trovavano di passaggio e fortunatamente si sono accorti del 62enne a terra

Trovarsi nel posto giusto al momento giusto e sopratutto insieme a persone che ti possono salvare la vita. Ecco quello che è accaduto domenica sera in via Circonvallazione, ad Ancona, dove un uomo di 62 anni residente in zona e appena uscito di casa è crollato a terra lungo il marciapiede.

Complice la serata particolarmente fredda e piovosa nessuno si è accorto di nulla, ma il destino questa volta benevolo ha voluto che lungo quel tratto di strada dove si stava consumando una tragedia si trovassero a passare due auto con a bordo tre volontari della Croce Gialla di Ancona: Tommaso Giammarchi ,che peraltro era diretto in sede per il turno di notte. mentre nell’altra vettura Alan Restivo Alessi insieme a Nicole Melito, entrambi diretti da un conoscente. Una coincidenza che ha dell’incredibile anche per il fatto che Tommaso Giammarchi e Alan Restivo Alessi sono istruttori qualificati della stessa Croce Gialla di Ancona.

E proprio la loro preparazione e i tanti anni passati sopra i mezzi di soccorso sono stati determinanti per salvare la vita all’uomo. In pochi istanti infatti una volta valuta la situazione, i tre hanno iniziato tutte le manovre inerenti la rianimazione cardiopolmonare con l’uomo che non dava segni di vita. Nel frattempo era stato allertato il 112, numero unico dell’emergenza territoriale.

Sul posto la centrale operativa del 118 ha inviato un mezzo della Croce Gialla di Ancona insieme all’automedica del 118. Una cosa è certa, il massaggio cardiaco portato avanti in maniera continuativa da parte dei tre volontari aveva iniziato a dare i primi risultati con il cuore di questa persona che aveva ripreso a battere pur manifestando una certa difficoltà respiratoria. A stabilizzare il quadro clinico ci ha poi pensato il personale medico e infermieristico del 118 che una volta sul posto ha intrapreso un’adeguata terapia farmacologica.

Una volta stabilizzate le condizioni di salute, il 62enne è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette dove ha poi avuto immediato accesso in sala emergenza. Condizioni di salute che vengono definite stazionarie con l’uomo che si è ripreso e non sembrerebbe essere in pericolo di vita. Un lieto fine, una pagina da “Libro Cuore” grazie alla preparazione di questi volontari della Croce Gialla che di fatto hanno preso in mano la situazione in attesa dell’arrivo dei soccorsi e del personale medico.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS