Esanatoglia, il Barocco risuona nella chiesa della Pieve grazie a Simona Fruscella

È il secondo appuntamento della quarta edizione de “I Concerti di Natale”

E’ stato di nuovo un incontro con la grande musica, quello della sera di venerdì scorso, 13 dicembre, ad Esanatoglia. La voce prestigiosa dell’antico organo rinascimentale è risuonata possente e magica nella chiesa della Pieve, grazie al talento ed alla maestria di una giovane concertista, Simona Fruscella, invitata per questo secondo appuntamento dal maestro Luca Migliorelli, il direttore artistico della rassegna, che ogni volta dimostra di conoscere molto bene chi di meglio si possa scegliere fra tanti bravi organisti. Simona Fruscella ha entusiasmato con un repertorio ricco ed impegnativo, che ha messo in luce come la musica barocca abbia tutte le qualità per stupire ed ammaliare, quando, oltre ad una eccellente preparazione, si dà prova di passione e di originalità esecutiva.

Proprio come le doti che Simona Fruscella ha messo in luce, rendendo onore ad una storia personale che l’ha vista partecipare, dopo seri studi musicali nel conservatorio di Campobasso, sua città natale, a numerosi corsi di perfezionamento con docenti di grande prestigio, quali Schnorr, Vogel, Westerbrink, Viccardi, Sacchetti, Parodi, Bellotti, con i quali si è specializzata in “Letteratura Organistica dal Rinascimento italiano al Romanticismo francese e tedesco”, per seguire, poi, corsi di improvvisazione con Fausto Caporali e Stefano Rattini, vincendo una borsa di studio al Corso Internazionale d’Organo di Vicenza. La brava musicista si è distinta in vari festival e stagioni musicali suonando importanti strumenti storici, in Italia ed all’estero, in pratica in tutta Europa, ed in molti Paesi si è esibita anche in un originale duo chitarra ed organo, Duo Chorg, fondato con il fratello chitarrista Antonio Fruscella. E se ciò non bastasse, è anche direttore artistico della stagione musicale Concerti Estivi, tenuti dall’Associazione Internazionale “Arte e Cultura”, con sede principale a Campobasso, nonché docente di Educazione Musicale presso la Scuola Secondaria Statale ed organista titolare presso la chiesa di San Ambrogio V, in Casalmorano (Cr).

Il suo curriculum di tutto rispetto si è arricchito di una laurea magistrale in Musicologia, presso l’Università degli Studi di Pavia, con una tesi dal titolo “L’Harmonium in Italia” e del premio biennale “Pierluigi Gaiatto”istituito dalla Fondazione Levi di Venezia. Collabora, inoltre, nell’ambito del progetto IMD MUSIC & WEB, con l’etichetta discografica IMD RADIO, per la realizzazione di registrazioni radiofoniche e discografiche di opere organistiche e sue composizioni e trascrizioni per organo sono state pubblicate dalla Casa Editrice Edizioni Momenti. Un curriculum prestigioso, dunque, ed una preparazione di altissimo livello che ci hanno consentito di ascoltare una perfetta ed originale esecuzione di brani da Frescobaldi, Scarlatti, Zipoli, Valerj, Bach, Telemann. Musica colta, dunque che, ancora una volta, ha fatto rivivere l’organo nella chiesa della Pieve, traendone armonie che incantano e deliziano, la cui voce, dagli infiniti timbri, sempre ricorda di quale gioiello la Pieve sia gelosa custode. Simona Fruscella ha saputo metterci l’anima nella sua esibizione, rendendo i brani di musica barocca, eseguiti con tanta passione, veramente straordinari e suggestivi. 

Bene ha fatto, dunque, il sindaco Luigi Nazzareno Bartocci a ricordare ai presenti come tale prestigioso strumento stia a testimoniare quanto ricca in valori artistici “Santa Anatolia” fosse nei tempi andati, quando destinare all’Arte risorse economiche non indifferenti significava non solo prova di colto mecenatismo da parte dei benestanti committenti, ma anche coscienza dell’importanza dell’Arte, la musica in primo luogo, nell’istruzione e nella formazione. Non per niente la musica ad Esanatoglia ha sempre occupato una posizione preponderante tra i valori tesi all’arricchimento spirituale ed intellettuale, perpetuandosi una tradizione che oggi vediamo rinverdita da iniziative come questi “Concerti di Natale”, frutto della passione per la musica organistica e della dedizione all’insegnamento del maestro Luca Migliorelli, sostenuto ed incoraggiato nel suo progetto da tutta  l’Amministrazione Comunale di Esanatoglia, con la vulcanica vicesindaco Debora Brugnola in testa. 

Prossimo appuntamento venerdì 20 dicembre, ore 21, sempre nella chiesa della Pieve, con “Le Sonate ed i Corali per Organo e Flauto”. Al flauto Chiara Di Matteo, all’organo Luca Migliorelli.  

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS