Eroina pura nei mini Mars: arrestata coppia maceratese

I due sono stati fermati per un controllo dai Carabinieri di Macerata

Eroina nascosta dentro la farcitura di snack al cioccolato, arresti e maxi sequestro da parte dei Carabinieri.

Proseguono i controlli del Reparto Operativo e della Compagnia di Macerata, coadiuvati da quelli della Stazione di Porto Recanati e dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Civitanova Marche, che nel corso di un massiccio servizio coordinato a largo raggio, esteso lungo le arterie interne della provincia fino a raggiungere le località di mare da Civitanova Marche a Porto Recanati, hanno nuovamente colpito nell’attività di contrasto del diffuso fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Infatti, nel pomeriggio di ieri (26 dicembre), numerosi sono stati i controlli su strada effettuati dalle pattuglie dell’Arma: complessivamente 130 le persone controllate, 3 gli arresti effettuati con un maxi sequestro di eroina pura, oltre i 2 chili.

Trenta i Carabinieri impiegati in un articolato dispositivo con posti di controllo che monitoravano l’area compresa tra la città di Macerata e la costa civitanovese fino a Porto Recanati. Verso le 16, nella periferia del comune di Porto Recanati, all’altezza del Rione Le Grotte, durante uno dei controlli è stata fermata dai Militari dell’Arma una Bmw nera con a bordo 3 persone: una coppia della provincia di Macerata e seduto dietro un cittadino pakistano, risultati tutti con precedenti di polizia per stupefacenti.

Dalla perquisizione, lo straniero nascondeva nello slip un involucro con una dozzina di grammi di eroina, mentre ai piedi del sedile posteriore, sotto alcune buste di latte c’era un sacchetto della spesa con dentro 7 confezioni da 18 pezzi di “mini Mars” al cioccolato. Una delle confezioni era aperta e dentro c’era un mini mars aperto, con dentro però non la cioccolata ma un ovulo contenente eroina pura. Dagli accurati accertamenti effettuati dai militari è emerso che ogni ovulo conteneva quasi 17 grammi di eroina pura ciascuno; in tutto sono risultati 126 ovuli per un totale di 2,115 chilogrammi.

Lo stupefacente, del tipo eroina “brown sugar”, risultato di qualità di pregio, avrebbe fruttato un volume d’affari di circa 400.000 euro, nella vendita al dettaglio.

L’intensificazione dei controlli svolti dall’Arma dei Carabinieri nella provincia di Macerata risponde a mirate indicazioni del Procuratore della Repubblica nel monitoraggio a tappeto finalizzato ad arginare il diffuso fenomeno dello spaccio di droga che coinvolge sempre più le fasce più giovani.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS