Entra nel bar e urla “gobbi di me**a” durante Juve-Atletico: in ospedale con una spalla rotta

Il tifoso bianconero è stato denunciato per lesioni aggravate

Guai insultare un tifoso mentre sta seguendo la partita. Ancor più se si tratta di una sfida importantissima come può esserla quella di Champions League. Basta una scintilla per far scattare il putiferio che poi può tramutarsi in rissa e degenerare fino al trasporto in ospedale. Questi sarebbero tutte ipotesi, ma il fatto è accaduto realmente.

Nella serata di ieri a Pesaro una persona, durante Juventus – Atletico Madrid valida per il quinto turno dei giorni di Champions e vinta dai bianconeri per una rete a zero, ha iniziato ad insultare i tifosi juventini all’interno di un locale che trasmetteva la sentita partita. Per il “molestatore” però, non è finita nei migliori dei modi, tanto che è finito in ospedale con una spalla rotta, labbro lesionato e 30 giorni di prognosi.

Il burlone, ma allo stesso tempo vittima dell’aggressione, è  un 55enne del posto che ha avuto la non proprio brillante idea di affacciarsi all’interno del locale per sfottere i tifosi bianconeri gridando “brutti gobbi di merda” insieme ad altri insulti ed improperi. Infastidito, un tifoso della Juventus di 45 anni si è alzato per inseguirlo. Ne è nata una discussione accesa finita inevitabilmente in rissa. Come raccontano alcuni testimoni, il tifoso juventino avrebbe colpito con un pugno in volto il 55enne che è caduto a peso morto a terra battendo malamente la spalla. L’uomo è stato soccorso dai carabinieri giunti sul posto ed è stato trasportato al pronto soccorso dove i medici lo hanno giudicato guaribile in 30 giorni. Per l’aggressore invece, è scattata la denuncia per lesioni aggravate.

 

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS