Elpidiense Cascinare, l’addio di Tomba ha spento la luce: da corsa playoff a baratro

PROMOZIONE – Incredibile l’inversione di trend dopo i saluti del portiere

di Lorenzo Cervigni

Quando le stagioni si mettono male, è quasi sempre impossibile risalire alla causa prima dei problemi. È come cercare il singolo fiocco di neve che dà origine ad una valanga. In casa Elpidiense Cascinare, forse, quel fiocco di neve porta il nome di Alessandro Tomba. Dopo aver iniziato il campionato a Cascinare, il 36enne estremo difensore, ex tra le altre di Ancona e Maceratese, a dicembre ha lasciato il campionato di Promozione B per accasarsi alla Castelfrettese, nell’altro girone del secondo campionato regionale. Da quel momento in poi la media punti della squadra oggi guidata da Alfonso Rossi è scesa drasticamente. Se si era visto qualche segnale di ripresa con il cambio alla guida tecnica – sei pareggi in sei partite, subendo solo tre gol – il perfetto ma precario equilibrio si è rotto nello scorso weekend. La sconfitta per due a zero a Corridonia ha aperto un discorso che nella prima metà del campionato sembrava non appartenere all’Elpidiense: quello per la salvezza. Rossi era stato chiaro: “Sei pareggi sono meglio di due vittorie e quattro sconfitte, ma ora dobbiamo vincere”. Non è andata così: la vittoria manca ormai dal lontano 19 novembre, e in porta c’era ancora Tomba.

Tre mesi fa una situazione del genere era a dir poco impronosticabile. A dicembre la squadra viaggiava a ritmo da play off. Dopo una partenza stentata, con un punto nelle prime tre uscite, erano arrivati dieci risultati utili consecutivi. Poi a dicembre il divorzio con Tomba. Da lì in avanti si è spenta la luce. Prima è caduta l’imbattibilità interna contro l’Aurora Treia, poi gli oltre cento giorni senza vittorie. Dall’altra parte della barricata, alla Castelfrettese non sta andando meglio. Con solo due vittorie e ben tredici pareggi, la situazione è ancora peggiore di quella dell’Elpidiense. Ultimo posto in classifica e vittoria che manca addirittura dal 29 ottobre. Si dice che nei divorzi c’è chi vince e chi perde, questa volta è davvero difficile capire chi la spunta.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS