Elezioni a San Benedetto, Traini si candida con Fratelli d’Italia

Andrea Traini

Si scioglie uno dei nodi più controversi della campagna elettorale per le amministrative di autunno

Andrea Traini ha deciso il suo futuro politico: passa con Fratelli d’Italia. L’ex assessore della giunta Piunti avrebbe maturato la decisione negli ultimi giorni, anche in conseguenza della nomina a coordinatore di San Benedetto del Tronto di Luigi Cava, ex capo di gabinetto del sindaco Piunti.

Traini è pure stato avvicinato da alcuni esponenti della Lega che gli hanno proposto di candidarsi nella lista del Carroccio, ma non ha accettato. Dunque, Traini si candiderà alle elezioni comunali con il partito della Meloni.

Prima di Natale 2020 Traini si dimise dall’incarico di responsabile del Bilancio, poiché in disaccordo con l’amministrazione comunale. Dopo tale passo si parlò di manovre di avvicinamento a FdI e di una sua nomination a candidato sindaco. Le ipotizzate manovre non ebbero seguito e l’ex assessore iniziò ad incontrarsi con Antonio Spazzafumo, candidato sindaco della civica Libera San Benedetto.

Quando tutti davano per scontato il matrimonio politico, Traini si fece indietro evidentemente attratto dagli ex colleghi della civica Siamo San Benedetto: l’allora coordinatore Luigi Cava, l’attuale consigliere regionale Andrea Assenti e l’assessore comunale ai Lavori pubblici Pierfrancesco Troli. Si tratta perciò di un ritorno a casa.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi