Eccellenza, ustiona il clima in vetta: calendario e incroci a 180 minuti dal termine

Civitanovese in festa

Civitanovese comanda, il Chiesanuova si rifà completamente sotto

di Tommaso Bocci

Il clima in vetta ustiona ma non c’è alcun tipo di protezione per le top dell’Eccellenza, che dovranno dominare questo inferno nelle ultime due giornate di campionato, per guadagnarsi il paradiso. Il turno appena concluso ha visto, al termine del duello cavalleresco tra Civitanovese e Montefano, la prima ereditare “per merito” il trono di capolista, destituendo l’altra, ora la distanza tra le due è di 2 punti ma il governo resterà comunque instabile almeno fino alla prossima del 21 aprile, altrimenti il tutto sarà rimandato agli ultimi minuti del 28, l’unico vero momento in cui il conto dei voti, o meglio dei punti in classifica, sarà decisivo. In questa bagarre come se non bastasse, rientra anche il Chiesanuova, che con 5 vittorie consecutive si è rifatta sotto in maniera clamorosa, eguagliando i punti del Montefano e addirittura superandolo con il conteggio della classifica avulsa. A chiusura della zona playoff le sorprendenti Castelfidardo a 48 punti ed Urbino a 47, posizioni salde almeno di impensabili ribaltoni riguardanti quest’ultima, che però dovrebbe praticamente sciogliersi come neve al sole per farsi recuperare dal trittico K Sport Montecchio Gallo, Maceratese e Montegranaro a quota 42.

Ecco la presentazione di entrambi gli impegni rimanenti delle prime cinque. Partendo dalla neocapolista Civitanovese, il primo match point Serie D sarà la trasferta con il Monturano Campiglione ultimo. Seppur opposte in classifica, il risultato non sarà affatto scontato, in campo siamo certi si vedrà la voglia, perché se i rossoblù devono vincere e sperare, in quanto basterebbero anche due pareggi delle inseguitrici per festeggiare in anticipo la promozione, per gli avversari invece, il playout è ancora possibile, visto gli inciampi di massa delle rivali. Se un +3 non fosse comunque sufficiente, allora saranno fondamentali i 90 minuti contro una Jesina in crisi nera, con 9 sconfitte consecutive e a digiuno da gol da 2 mesi. Il Chiesanuova, secondo della classe ed ancora sognatore troverà il cammino davvero impervio, i già citati Urbino e K Sport Montecchio Gallo saranno gli antagonisti dall’alta caratura. Passando poi al deluso Montefano, la squadra dovrà mostrare di crederci ancora, non è però solo una questione mentale, la voglia di rivalsa andrà vista e pesata in campo, il primo passo sarà quindi alzare l’asticella trasformando l’undici difensivista di Civitanova, in leoni affamati, contro Atletico Azzurra Colli ed Urbania. Il Castelfidardo ha inevitabilmente la situazione più semplice, con il posto playoff assicurato, la squadra di Giuliodori potrà pensare sia a difendere il piazzamento che a migliorarlo, con tutte le primatiste ancora alla portata, matematicamente parlando. I loro impegni rimanenti saranno con Montegiorgio e Atletico Azzurra Colli, entrambe immischiate in una feroce lotta salvezza. Infine, l’Urbino si cimenterà nella sfida già precedentemente nominata con il Chiesanuova, per poi assicurarsi i playoff in casa contro l’Osimana.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS