Eccellenza, si potrebbe già assegnare il titolo di campione d’inverno

Ad un passo dal giro di boa, la penultima giornata di andata troverà la Civitanovese contro il Monturano e un glorioso Montegranaro-Tolentino: Colli-Montefano in diretta su TVRS

La penultima giornata del girone d’andata in Eccellenza, in programma domenica alle ore 14.30, potrebbe rivelarsi determinante per l’assegnazione del titolo di campione d’inverno. Può ipotecarlo la Civitanovese se rispetterà il fattore campo alle 15 contro il Monturano, penultimo e ancora alla ricerca del primo successo in campionato. La squalifica di Passalacqua obbligherà Alfonsi a ridisegnare la retroguardia, ma non mancheranno le alternative in attacco grazie all’arrivo di Valentini aggiuntosi a quello di Buonavoglia. Dall’altra Cuccù, con Paniconi al rientro, invoca progressi sul piano offensivo per aumentare l’incisività.

L’inseguitrice Montegranaro cercherà il riscatto contro il Tolentino lanciato in orbita da quattro vittorie consecutive. Non sarà una partita come le altre per l’esperto laterale sinistro gialloblù Ruggeri, avversario della squadra in cui ha rappresentato un’autentica bandiera vivendo stagioni indimenticabili. Sta proseguendo invece il restyling all’organico cremisi che ha salutato in settimana Marchesan, Mazzieri e Cisternino. Peserà la squalifica di Nasic nei meccanismi offensivi di Possanzini.

Urbino-Chiesanuova costituirà il trampolino di lancio verso il vertice tra compagini separate da una sola lunghezza. Avvertiranno l’esigenza di ritrovare la vittoria smarrita da sei turni i ducali che potranno di nuovo contare sulle geometrie di capitan Dalla Bona dopo la squalifica. Cancellare il passo falso di Osimo sarà la parola d’ordine dei biancorossi che confidano nel ritorno al gol di Mongiello e Sbarbati per scardinare la granitica retroguardia di Ceccarini.

Scalare altri gradini sarà il diktat del K-Sport Montecchio Gallo che ospiterà la Sangiustese chiamata a fornire segnali di vita. Il rientro di Peluso darà ossigeno al reparto avanzato di Lilli, da tempo alle prese con l’emergenza. Da valutare l’utilizzo di Tulli tra i rossoblù.

Evocherà accese battaglie degli anni ruggenti in palcoscenici superiori Maceratese-Osimana, nella quale saranno vietati gli errori per entrambe le compagini, partite con obiettivi ambiziosi ma in netto ritardo in classifica. Ha vissuto una settimana complicata il club biancorosso che ha scongiurato il passo indietro del tecnico Pagliari grazie alla mediazione dei giocatori. Nella Maceratese, inoltre, mancherà un calciatore importantissimo come Perri che non figura tra i convocati. Non intendono rallentare la risalita, avviata con due vittorie casalinghe consecutive, i giallorossi che punteranno sulla vena ritrovata dell’illustre ex Tittarelli.

Autoritaria al Carotti, la Jesina si prefigge di compiere passi avanti pure in trasferta, ma il viaggio nella tana dell’Urbania in ripresa nasconderà notevoli insidie. Senza Zagaglia, il tecnico leoncello Strappini dovrà valutare l’utilizzo di Garofoli. Le squalifiche di Dal Compare e Aluigi costringeranno Omiccioli a rivedere l’assetto della retroguardia, dove dovrebbe esordire l’indimenticato ex Mistura.

Alle ore 15 su Tvrs (canale 13 del digitale terrestre) verrà trasmessa Atletico Azzurra Colli-Montefano che assegnerà punti pesanti per opposti obiettivi. Occorrerà una svolta alla truppa di Amadio, chiamata a cancellare il poker incassato a Tolentino. Sentirà l’esigenza di tornare a ruggire per risalire in zona playoff l’undici di Mariani che medita la soluzione migliore per rimpiazzare lo squalificato Monaco, sempre in campo finora.

Completerà il quadro Montegiorgio-Castelfidardo, altra gara cruciale per emergere dai bassifondi. Proverà sensazioni particolari il timoniere rossoblù Vagnoni, opposto al club del suo passato, guidato in Serie D dal 2017 al 2019. I fermani si sono rinforzati in settimana col difensore argentino Greco e col centrocampista Rosa Gastaldo. I biancoverdi, desiderosi di spezzare la serie infinita di pareggi, rinunceranno allo squalificato Fabbri sulla sinistra dopo aver salutato il centrocampista Enrico Nacciarriti, tornato al Marina in Promozione.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS