Eccellenza, scontro al vertice Chiesanuova-Civitanovese, sul trono vuole andarci il Montefano

Le ultime dai campi alla vigilia della 18^ giornata

La diciottesima giornata dell’Eccellenza, in onda domenica alle ore 15, si accenderà con lo scontro al vertice Chiesanuova-Civitanovese, di scena sul sintetico di Villa San Filippo. Sogna a occhi aperti il primo posto solitario la sorpresa biancorossa che si affiderà alla forza dell’attacco, composto da Sbarbati, Mongiello e Defendi, per tenere aperte le ali. Dovrà invece fronteggiare l’emergenza Alfonsi, privo degli squalificati Spagna e Ballanti e dell’infortunato Paolucci in attesa di scoprire le potenzialità del nuovo acquisto Verini e di verificare la disponibilità di Passalacqua.

Il pareggio nello scontro diretto, unito al successo contro la Sangiustese, proietterebbe sul trono anche il Montefano, a caccia della quarta affermazione nelle ultime cinque uscite. Non può però concedersi errori la truppa di Giandomenico, alle prese con una situazione di classifica deficitaria e con le squalifiche di Cingolani e Petrucci. Dall’altra parte Mariani godrà dell’imbarazzo della scelta, specie nel reparto avanzato dove Dell’Aquila e Stampella contenderanno il posto a Latini e Papa.

Il calendario offrirà una ghiotta chance di tornare al successo, smarrito da oltre due mesi, all’Urbino che riceverà il fanalino di coda Atletico Azzurra Colli. Le fatiche del recupero infrasettimanale contro la Civitanovese potrebbero indurre a modificare l’undici iniziale Ceccarini che dovrebbe di nuovo schierare Sartori dal primo minuto. Peserà l’assenza di Petrucci nello scacchiere rossoazzurro che ritrova però Filiaggi in attacco.

Sembra un trampolino di lancio verso il podio Jesina-Montecchio Gallo che opporrà formazioni appaiate a 26 punti. Il tecnico biancorosso Strappini recupererà l’ex Belkaid, ma rinuncerà per squalifica a Grillo e Kouentchi. I problemi fisici del leader Paoli mettono in allarme il trainer dei pesaresi Lilli.

Altra sfida determinante nei giochi d’alta classifica, trasmessa in diretta da Tvrs (canale 13 del digitale terrestre), sarà Castelfidardo-Tolentino che evocherà le epiche sfide in Serie D del recente passato. Avranno la chance di mettere la freccia in classifica i biancoverdi che si affideranno a Guella per ispirare Braconi e Nanapere. Difficile il recupero dell’illustre ex Bracciatelli per Possanzini, privo anche del capitano Frulla nel cuore della mediana.

Sarà una sorta di dentro o fuori per la Maceratese che ospiterà l’Urbania, rigenerata dal pieno sul Monturano. Servirà un’accelerazione perentoria a Pagliari che riflette se rilanciare Minnozzi e D’Ercole per vivacizzare la manovra offensiva. L’assenza di Mangiarotti costringerà il trainer dei durantini Omiccioli a modificare l’assetto avanzato.

Rialzarsi di scatto sarà la parola d’ordine dell’Osimana che affronterà il Montegiorgio assetato di punti. I giallorossi non potranno contare su Ambanelli, Triana, Bambozzi e Buonaventura. I rossoblù saranno orfani di Albanesi e Rossini.

Inizierà alle ore 14.30 il derby fermano Monturano-Montegranaro che assegnerà punti preziosi per opposti obiettivi. Il blitz riproietterebbe i gialloblù, senza gol da quattro partite, nelle zone nobili della classifica. La seconda vittoria casalinga consecutiva permetterebbe invece alla matricola di Cuccù di sperare più concretamente nella salvezza.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS