Eccellenza: finalmente si parte, la nostra griglia

CALCIO – Vigor Senigallia favorita su Anconitana, un quartetto in lizza nel girone sud

Finalmente l’attesa è finita. Da domenica si torna in campo con un format sprint e che garantirà una promozione in serie D. L’Eccellenza sarà divisa in due gironi da sei squadre dove le prime due andranno poi a giocarsi la finalissima. Facciamo un po’ le carte ai due raggruppamenti. Nel girone A la squadra più forte sembra la Vigor Senigallia: squadra costruita per vincere e che sembra avere tutti i reparti completi anche come ricambi. Fari puntati sul duo Lazzari-Pesaresi che in questa categoria può davvero fare la differenza. Senza dimenticare Marini in difesa e il probabile innesto di spessore Baldi nella casella under.

Pesaresi, attaccante Vigor

Dietro alla Vigor si siede l’Anconitana che ha praticamente rifatto quasi da zero la squadra e sicuramente non ha creato una formazione ammazza campionato. Davanti i dorici sono molto forti mentre in mediana e in difesa (Patrizi è un top, gli altri tutti un gradino meno e di medio-alto livello per la categoria) qualcosa manca anche se proprio nelle prossime ore la società potrebbe annunciare l’arrivo di un centrocampista importante (a quel punto salirebbero le quotazioni dei dorici). Dietro alle due formazioni favorite per l’accesso alla semifinale le altre quattro formazioni che potrebbero partire dalla stessa posizione. Fossombrone, Gallo, Montefano e Jesina sono tutte formazioni ostiche che però sulla carta se non arrivano tra le prime due non hanno niente da rimproverarsi. Fossombrone ha inserito Pagliardini e Marongiu in un organico interessante, Gallo ha una signora squadra capace di essere una mina vagante. Montefano con l’innesto di Perfetti in mediana e la coppia gol Jachetta-Mastronunzio potrebbe creare grattacapi a tutti. La Jesina invece ha inserito Marini, Campana e Alessandroni in un organico di medio livello e che adesso potrebbe essere minaccioso.

Salvatore Mastronunzio

Passando al girone B si potrebbe dividere la contesa in due maxi gruppi: quello in lizza per un posto al sole e quelle sulla carta più in affanno. Chi si andrà sicuramente a giocare l’accesso alla semifinale sarà  Atletico Ascoli, Porto D’Ascoli, Sangiustese e Valdichienti: un pelo più arretrato il Colli e in ultima piazza il Grottammare. L’Atletico Ascoli ha giocatori importanti e non nasconde ambizioni di D: la società ha allungato la rosa con innesti di qualità come Proesmans, Iori e Adami. Tutti giocatori che saranno utilissimi alla causa. Il Porto D’Ascoli idem non nasconde di voler salire in D e in una rosa di prestigio (su tutti la coppia Shiba-Napolano ma occhio a D’Alessandro in mezzo al campo) la società ha inserito altre due pedine nelle ultime ore.

La Sangiustese si è affidata a Vagnoni e già questo è sinonimo di ambizione: Badiali è uno dei centrocampisti più forti dell’intera categoria, così come grande qualità in Ruzzier davanti. Nelle ultime ore la società ha tesserato Tittarelli in attacco e il forte giovane Smerilli dietro: ad occhio i calzaturieri potranno essere molto pericolosi. Valdichienti è un’altra formazione molto ostica e di qualità: Borgese in mediana è un fuoriclasse per la categoria e con l’inserimento di Zaldua in attacco ecco che la squadra potrebbe essere ancora più competitiva.

Marco Badiali

Più staccate Colli e Grottammare. La formazione di Amadio sarà comunque un autentico osso duro, soprattutto in casa dove potrebbero fare tanti punti. Meno spiragli invece per il Grottammare con una rosa molto corta e con qualità, sulla carta, inferiori a tutti. Una cosa è certa. Appuntamento domenica alle 16, finalmente cominceremo a divertirci.

error: Contenuto protetto !!