Eccellenza al giro di boa: Monturano-Maceratese su TVRS

Diversi incroci interessanti, volata per decretare il campione d’inverno

La volatona per il titolo di campione d’inverno infiammerà l’ultima giornata del girone d’andata in Eccellenza, in onda domenica alle ore 14.30. Tornerà dopo anni d’assenza Jesina-Civitanovese, di scena più volte in passato in palcoscenici superiori. Dopo il deludente pari col Monturano, la capolista cercherà l’exploit per presentarsi davanti a tutti alla sosta natalizia. I leoncelli, privi di Thiago Capomaggio e con Garofoli in forse, inseguiranno invece un’altra vittoria casalinga di prestigio dopo quella di due settimane fa contro la Maceratese per riscattare il passo falso di Urbania.

Promette emozioni l’inedito Chiesanuova-Montecchio Gallo che si disputerà sul neutro di Filottrano e metterà di fronte realtà separate da una sola lunghezza. Il tecnico biancorosso Mobili confida nell’incisività del trio composto da Sbarbati-Mongiello e Defendi per operare il sorpasso in classifica. Dall’altra parte Lilli rinuncerà allo squalificato Sartori, ma potrà contare sull’ultimo arrivato Bardeggia dal Montegiorgio.

In serie positiva da otto partite l’Osimana si prefigge d’insistere nella risalita contro l’Urbino desideroso di esorcizzare il sortilegio da tre punti che dura da sette incontri. Gli innesti di Ambanelli e Fermani hanno ampliato il ventaglio di soluzioni in mediana per Aliberti. Sull’altro versante l’esperto Ceccarini dovrebbe rilevare lo squalificato Giunchetti con Bellucci nel cuore della retroguardia.

Assegnerà punti preziosi per opposti obiettivi Sangiustese-Montegranaro, derby dai contenuti particolari a partire dalle denominazioni sociali invertite la scorsa estate. Non potrà più concedersi errori l’undici di Giandomenico, orfano di Marini, mentre i gialloblù avvertono l’urgenza di ripartire dopo due sconfitte filate.

Non intende arrestare l’irresistibile ascesa verso le posizioni che contano il Tolentino, opposto alle ore 15 al Montegiorgio con l’assoluta esigenza di muovere la classifica deficitaria. Le cinque affermazioni consecutive hanno regalato entusiasmo e slancio ai cremisi, mentre i rossoblù avranno poche alternative in attacco dopo le partenze di Bardeggia e Petrarulo.

In diretta su Tvrs verrà trasmessa Monturano-Maceratese, snodo cruciale per i destini di due club determinati ad accelerare. Se i fermani, con Adami ai saluti, tenteranno a cancellare il deprimente zero nella casella delle vittorie, i biancorossi dovranno lanciare un segnale di forza dopo gli ultimi risultati poco convincenti in vista della finale di Coppa Italia contro l’Osimana.

Costituirà un trampolino di lancio verso l’alta quota Montefano-Urbania, incrocio tra squadre motivate ad alzare l’asticella. Senza Palmucci, il mister viola Mariani potrà di nuovo contare su Monaco in difesa. Al timoniere durantino Omiccioli pesano le squalifiche di Carnesecchi e Mangiarotti.

Completerà il quadro Castelfidardo-Atletico Azzurra Colli, in cui la volontà dei biancoverdi di rompere il ghiaccio al Mancini incrocerà l’esigenza dei piceni di ossigenare l’allarmante graduatoria per non girare la boa sul fondo. Il tecnico biancoverde Giuliodori riflette se schierare Braconi al fianco di Nanapere in attacco. Il trainer rossoazzurro Amadio dovrà ridisegnare la retroguardia, orfana di Vallorani e Sosi.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS