Due pini pericolosi, via Senigallia chiusa al traffico: ecco quando

ANCONA – “Saranno piantati giovani alberi”

Nella giornata di giovedì 22 dicembre e venerdi 23 dicembre, verrà interdetta al traffico via Senigallia, dalle ore 7.30 fino alle ore 18 per permettere l’abbattimento dei due pini ai lati della scala che scende verso Piazzale Loreto.

Oggetto dell’intervento sono due pini d’Aleppo. Il pino più grande, che ha raggiunto l’altezza di circa 24 metri, purtroppo deve essere abbattuto per problemi di stabilità, dovuti al fatto che il tronco, crescendo, sta inglobando il muro di sostegno che regge la via soprastante, come evidenziato anche dalla perizia tecnica commissionata ad esperti; l’altro pino di più piccole dimensioni, anch’esso compromesso poiché parte della chioma è mancante a seguito dei danni provocati da eventi atmosferici, sarà tolto anche perché sta danneggiando la scala attigua. Saranno poi messi a dimora due giovani alberi nelle aiuole adiacenti il percorso.

“L’Amministrazione comunale – ha detto l’assessore alle Manutenzioni Stefano Foresi – sta verificando progressivamente lo stato di sicurezza degli alberi in città. A seguito degli accertamenti del nostro ufficio Verde, si sta lavorando a stralci con interventi di potatura e abbattimento, in funzione di quanto emerso dalle indagini eseguite. Al posto dei pochi alberi abbattuti saranno messi a dimora giovani alberi.

Terminerà invece domani l’intervento di cura e manutenzione degli alberi lungo del viale della Vittoria; riguardo le 326 piante del viale della Vittoria, nei mesi di ottobre e novembre 2022 sono stati effettuati diversi sopralluoghi, per identificare rapidamente le piante che presentavano difetti e anomalie rilevanti e programmare gli interventi indispensabili da realizzare nel breve periodo per garantire la pubblica e privata incolumità. La metodologia applicata calcola il rango di rischio e quindi stabilisce il tipo di intervento, dalla semplice potatura fino all’abbattimento quando il rischio risulta estremo o elevato per le persone”.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS