Donna tenta di uccidersi, poliziotti le fanno cambiare idea e lei scoppia a piangere

Tragedia sventata

Nella tarda mattinata di ieri (22 dicembre), la Polizia di Stato di Fermo, è intervenuta a Porto San Giorgio per un tentativo di suicidio di una donna.

Intorno alle 13 un uomo ha allertato il 112 riferendo all’operatore della Sala Operativa della Questura che una donna di 50 anni stava tentando di lanciarsi sotto un treno presso la stazione di Porto San Giorgio.

Subito l’operatore della Questura si è messo in contatto con la Polizia Ferroviaria di Ancona, richiedendo il traffico della tratta di linea ferroviaria che interessava la stazione di Porto San Giorgio. Poi, con il numero fornitoglio dall’uomo della segnalazione, l’operatore si è messo in contatto con la donna per tranquillizzarla e intrattenerla al cellulare. Dopo una serie di domande, il poliziotto è riuscito a capire che la donna si trovava nei pressi dello Chalet “La Conchiglia”, non alla stazione.

Immediatamente è stata inviata sul posto una Volante. La 50enne era visibilmente scossa e impaurita, aveva lo sguardo perso nel vuoto. Gli agenti l’hanno rassicurata cercando di dissuaderla, così la donna è scoppiata a piangere.
Si è poi scoperto che la 50enne ha problemi psichici perciò sono stati allertati gli operatori sanitari del 118 ma lei ha rifiutato l’intervento dei sanitari e è stata così affidata dagli stessi agenti ai familiari.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS