“Domizzi? Veterano anche da giovane, rimaneva lucido nei momenti difficili”

Massimo Scoponi e mister Domizzi in estate

SERIE C – Alla vigilia di Fermana-Modena parla l’ex bandiera Massimo Scoponi, che proprio in Emilia giocò con il mister

Una carriera in gialloblu, mezza dedicata alla Fermana, mezza al Modena. Dalla C2 alla Serie A, semplicemente Massimo Scoponi. Il caro vecchio centrocampista civitanovese classe ’73 – uno degli eroi di Ferrara e Battipaglia – è un doppio ex del derby canarino che si giocherà domenica al Recchioni, lui che tra l’altro con il mister della Fermana Maurizio Domizzi giocò proprio al Braglia in B ed A.

Domizzi? Un giovane già veterano. Aveva 21 anni e si faceva rispettare. Con quella personalità lì non avrà problemi ad allenare gestendo una squadra a 360 gradi – ha detto Scoponi -. E poi ha una grande dote. Nei momenti difficili rimaneva tranquillo, manteneva sempre una certa lucidità“.

Scoponi ha salutato Domizzi qualche settimana fa all’inizio della sua avventura a Fermo. “Non ci vedevamo da un po’, entrambi siamo rimasti in forma fisicamente –  ha sorriso -. Insieme vincemmo il campionato di Serie B con mister De Biasi in panchina, e quando vinci la B è il massimo: pensi subito alla massima serie e al grande calcio”.

Adesso Fermana-Modena conta molto per entrambe le squadre. “Mi aspetto una gara aperta e con gol. La Fermana ha ottenuto un punto che però è stato come una mezza sconfitta (da 3-0 a 3-3 con la Viterbese, ndr), il Modena invece non può avere solo tre punti in classifica per le ambizioni che ha. L’ho visto in tv nel derby con la Reggiana quando l’1-1 è stato realizzato da Neglia, ancora in gol contro gli emiliani dopo Fermana-Modena dell’anno scorso…”.

Quella gara Scoponi la vide dalla tribuna stampa. Mister Cornacchini imbrigliò Mignani, ma quest’estate Jo Condor ha scelto di salutare tutti. “Cornacchini mi piace molto perchè è sinonimo di risultato assicurato, è un marpione molto preparato. Credevo che lui e Bruniera rimanessero, avevano lavorato molto bene. E’ un peccato che sia andato in D perchè deve stare in altre categorie. Ma adesso faccio il tifo per Domizzi“.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi