Discoteca all’interno di un ristorante, gli agenti intervengono ma scatta la protesta

Foto d'archivio

Locale chiuso e 400 euro di multa ai soci, ma i clienti volevano continuare a ballare

Pista piena, danze e discoteca come prima del Covid-19. All’interno di un hotel ristorante di Morciola, in provincia di Pesaro e Urbino, la notte di danze ha avuto uno stop intorno alla mezzanotte: agenti della polizia locale, della questura e di carabinieri prima hanno mandato in avanscoperta alcuni agenti stessi in borghese, poi hanno bloccato balli e musica perché si stava facendo discoteca, cosa assolutamente vietata.

Per questo, il locale è stato chiuso per un periodo ancora da definire mentre tutti i soci e il proprietario del locale sono stati multati per 400 euro a testa. All’arrivo degli agenti in molti hanno anche protestato. I clienti avevano speso 15€ per la serata e volevano continuare a ballare. Il che ovviamente non è stato possibile. I clienti comunque non hanno avuto multe. I gestori, invece, oltre alla multa avrebbero risposto all’accusa dicendo di non essere a conoscenza di questo tipo limitazione.

LE ULTIME DA PESARO E URBINO

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi