Difesa sotto pressione, Dionisi predica nel deserto

Saric (Foto Lega B)

SERIE B – Saric fa la guerra senza vincerla, i subentrati portano dinamicità

LEALI 5,5: Non riesce ad evitare i gol, un po’ indeciso su alcune uscite.

D’ORAZIO 5: Poca cattiveria al di là dello svarione dopo pochi secondi che porta al vantaggio ospite. Non è mai cattivo sugli avversari come aveva spesso abituato.

1’st PINNA 6: Entra mettendo tanta dinamicità sulla fascia.

BROSCO 5,5: Dura partita contro Tutino e Gondo. Totalmente sfortunato in occasione del secondo gol ospite.

QUARANTA 5: Non brillantissimo il suo pomeriggio, la forza fisica degli avversari questa volta la subisce tutta.

PUCINO 6: Non c’è un pervio attacco sulla sua fascia da parte della squadra di Castori, nella ripresa sale anche un po’ di più ma la qualità non riesce a metterla nelle sue azioni.

SARIC 5,5: La guerra è tanta, la vittoria nelle battaglie individuali poca.

BUCHEL 5: Partita dura davanti alla difesa con la fisicità di Di Tacchio e compagnia. Si fa chiudere in impostazione dai due attaccanti avversari.

28’st DANZI 6: Un altro tipo di mediano davanti alla difesa, si prende la responsabilità di passaggi ed imbucate nettamente più pericolose.

ERAMO 5: Dalla parte di D’Orazio la Salernitana passa che è una meraviglia ed è ovvio che in fase di non possesso la colpa sia anche sua. Davanti si inserisce poco nulla.

1’st MOSTI 5,5: Prova a svariare da destra a manca per trovare la posizione giusta e triangolare con i compagni. Sicuramente l’ingresso è stato positivo.

SABIRI 5: Appoggia il pallone al portiere nell’unico inserimento, prende anche il giallo che gli fa saltare il prossimo match. Gli attaccanti lavorano per fagli trovare uno spazio che lui non sfrutta.

1’st PARIGINI 6: Prova a spesso ad andare sul fondo per il cross, ci riesce anche. Gli cambiano due o tre marcatori per stargli dietro.

BAJIC 5,5: Tante sportellate, lavoro duro che però non porta a nulla di concreto. L’occasione ce l’ha nella ripresa ma tutto è fermo per fuorigioco.

28’st CANGIANO 5: Forse il peggiore tra i subentrati, per una squadra così per un trequartista poco fisico è difficile incidere in corso d’opera.

DIONISI 6: Nel primo tempo è voce di colui che predica nel deserto. Cerca tiri in porta e possibilità di penalty, non riuscendo a far gol.

All. SOTTIL 5,5: Approccio pessimo della sua squadra con lo shock del gol dopo neanche due minuti. Il gruppo non reagisce, non ha occasioni. Difficile senza Bidaoui dare frizzantezza al gioco. Forse dovevano essere fatte scelte diverse soprattutto a centrocampo.

error: Contenuto protetto !!