Diciotto secondi, gol da record all’esordio per Di Matteo: “Ancora non ci credo”

ECCELLENZA – Il classe 2004 del Porto Sant’Elpidio entra e si fa trovare al posto giusto nel momento giusto: “Ora spero di avere più spazio”

Al giovanissimo Christian Di Matteo, classe 2004 del Porto Sant’Elpidio, sono bastati appena diciotto secondi al debutto assoluto in prima squadra per realizzare il suo primo gol. Quasi come se avesse avuto la sfera di cristallo, mister Palladini al 73’ della sfida contro l’Urbino ha inserito in campo Di Matteo mentre la sua squadra era in procinto di battere un calcio di punizione. Uno schema, palla sull’uomo esterno e poi tiro in porta. La conclusione respinta da Fiorelli è finita sui piedi di Di Matteo che si è fatto trovare al posto giusto nel momento giusto per ribadire in rete per l’1-1 e far saltare in piedi tutta la panchina e gioire tutta la squadra.

“Il video del gol l’ho rivisto molte volte – afferma con sincerità Di Matteo – Ancora non ci credo. Esordire con un gol appena entrato dopo 18 secondi è una sensazione unica. Devo ringraziare il mister per avermi fatto entrare. Non mi sarei mai aspettato che mi facesse giocare. E’ normale che adesso da qui in avanti spero di avere più spazio. Poi deciderà il mister”.

Se la gioia, almeno personale, di Di Matteo resta, quella del Porto Sant’Elpidio è durata veramente pochissimi secondi, perché l’Urbino subito dopo essere ripartito dal cerchio di centrocampo è riuscito a rimettere il muso avanti e portare a casa la partita sul 2-1 condannando gli elpidiensi all’ennesima sconfitta stagionale.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS