Derby in parità con polemiche finali

SERIE D – Vigor-Fossombrone finisce 1-1. Locali protestano per un possibile penalty al 90′ non concesso

Termina 1-1 il piacevole e combattuto derby del Bianchelli tra Vigor Senigallia e Forsempronese, che si sono date battaglia per novanta minuti raccogliendo alla fine un pareggio che accontenta di più gli ospiti che i rossoblu che recriminano a inizio gara, ma soprattutto al 90 per un intervento su Broso su cui Masi decide di lasciar correre scatenando le proteste dei padroni di casa con Gambini che viene espulso a gara terminata. Mister Clementi deve fare a meno di capitan Pesaresi e Romizi, dall’altra parte Fucili non può contare su Casolla.

La partita è subito godibile con Kerjota che nelle prime fasi fa ammattire la difesa ospite che fatica a contenerlo. Al 3’ il fantasista rossoblu reclama un rigore per un contatto con Urso, per Masi però è tutto regolare. Dopo un colpo di testa di poco alto di Fagotti su cross di Palazzi al 5’ la Vigor torna a frsi minacciosa sul ribaltamento di fronte, ma sul suggerimento di Scheffer dalla destra Vrioni libero davanti a Marcantognini impatta male la sfera e consegna il pallone tra le braccia del portiere avversario. All’8’ Marcantognini invece si supera quando ancora Kerjota si libera dopo aver eluso il controllo di Urso e Rovinelli e lascia partire un gran tiro di sinistro, ma l’estremo difensore vola a ribattere a mano aperta. I ragazzi di Fucili dopo l’iniziale sofferenza trova il modo di arginare meglio il folletto albanese con la gara che resta combattuta senza però regalare altre note di cronaca fino a metà tempo quando ancora Kerjota da destra centra teso, Scheffer piomba in area e in corsa corregge troppo debolmente per impensierire Marcantognini. La Vigor riesce a esercitare un certo predominio, ma la Forsempronese non si fa schiacciare e trova anzi il modo di crea allerta al 27’: Pandolfi su punizione da posizione defilata calcia direttamente in porta, Roberto non lascia sorprendere e respinge. Prima della mezz’ora i ritmi iniziano a scendere la partita resta gradevole, ma le due difese sono brave a contenere le offensive avversarie senza consentire di procurare brividi ai rispettivi portieri e la prima frazione scema senza offrire altri spunti fino all’intervallo. La ripresa inizia su ritmi più blandi con i rossoblu che provano ad alzare i giri, ma la Forsempronese concede pochi spazi rallentando le manovre dei padroni di c asa. All’11’ Kerjota ci prova da fuori, nessun problema per Marcantognini. Al quarto d’ora Scheffer centra teso da destra, Vrioni arriva con un attimo di ritardo all’appuntamento col pallone. La Forsempronese ritorna ad alzare il baricentro dopo una punizione non ben sfruttata da Pandolfi al 66’ passa: su angolo da sinistra nel mucchio davanti a Roberto è Urso a trovare la deviazione vincente per portare in vantaggio la Forsempronese nonostante il tentativo di allontanare in extremis il pallone dei difensori rossoblu. La reazione della Vigor allo 0-1 è orgogliosa, ma non troppo produttiva e la Forsempronese sfiora il raddoppio al 27’ Bucchi raccoglie una respinta ai venti metri e senza pensarci troppo libera un bel destro in diagonale che impegna Roberto a una difficile ribattuta sul pallone si avventa Fagotti che mette in rete, ma in posizione irregolare e Masi annulla. Trascorre un altro minuto e dal possibile 0-2 si passa all’1-1 con Kerjota, ben servito in area da Ballello, che si presenta da solo davanti a Marcantognini e lo batte con un preciso diagonale firmando il pari. La partita si accende, poco più tardi Battsiti va vicinissimo a riportare avanti i biancazzurri con un bel tiro dal limite che sibila a un soffio dal palo lontano. La Vigor spinge a caccia della vittoria la Forsempronese prova a colpire di rimessa, ma a dieci minuti dal termine gli ospiti restano in dieci per l’espulsione per doppia ammonizione di Rovinelli. I ragazzi di Fucili stringono i denti riuscendo a limitare i percioli e anzi hanno la chance per il colpaccio a due minuti dal 90’ quando Calvosa si ritrova sui piedi in piena area il pallone buono, ma spara su Scheffer che si immola per salvare la porta. Il finale è frenetico, ma nei sei minuti di recupero assegnati da Masi, nessuna delle due formazioni riesce a creare i presupposti per il gol e al triplice fischio finale le due marchigiane si dividono la posta per un risultato che avvicina entrambe di un piccolo passo ai rispettivi obiettivi.

Vigor Senigallia: Roberto, Scheffer, Beu; Msrini, Gambini, Tomba (90’ Magi Galluzzi); Kerjota, Capezzani (55’ Zammarchi), Broso, Baldini (69’ Pesaresi A.), Vrioni (60’ Balleello) All. – Clementi

Forsempronese: Marcantognini, Bianchi (92’ Bio), Procacci; Bucchi, Urso (84’ Camilloni), Rovinelli; Palazzi, Pandolfi R., Fagotti (75’ Calvosa), Brigidi (75’ Giacchina), Battisti (87’ Germinale) All. – Fucili

Arbitro: Masi di Pordenone

Reti: 66’ Urso 73’ Kerjota

Ammoniti: Rovinelli, Procacci, Scheffer, Tomba, Beu

Espulso: Rovinelli all’80’

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS