Degrado in città: sedie, televisori e potature abbandonati e nel mirino dei vandali

Il caso di vicolo San Marco ad Ancona

E’ uno dei luoghi più panoramici del capoluogo di regione, da queste parti si scoprono tutte le bellezze di Ancona, dalla Cattedrale di San Ciriaco fino al Parco del Cardeto per ammirare poi la Mole Vanvitelliana e la zona del Porto Antico.

Benvenuti in vicolo San Marco nel tratto di strada rivolto verso il mare. Un angolo di città quanto mai panoramico ma il consiglio per chi si reca da queste parti è quello di non abbassare mai lo sguardo verso il basso in quanto nelle scalette che conducono al parcheggio, così come nella sottostante tettoia posta a protezione dello stesso parcheggio Cialdini, si trova praticamente di tutto. Dalle sedie ai tavoli dai bancali ai televisori e come se non bastasse c’è perfino un paletto di quelli che vengono utilizzati per delimitare lo spazio riservato ai pedoni di proprietà del Comune di Ancona. Materiale che è stato scaraventato proprio sopra la tettoia e che da mesi attende di essere rimosso come raccontano alcuni residenti della zona.

Le scorse settimane in vicolo San Marco si è provveduto al taglio di alcune piante di oleandro che avevano raggiunto delle dimensioni piuttosto cospicue. Invece di conferire lo sfalcio delle potature in discarica si è preferito gettare il tutto sopra il tetto del parcheggio di via Cialdini. Sfalci di oleandro che peraltro risultano ben visibili dall’alto del camminatoio. Una zona dove i vandali negli ultimi periodi hanno colpito duro arrivando anche a devastare alcuni muretti al punto tale che una parte del camminatoio è stata interdetta al transito dei pedoni.

Un angolo panoramico dove non manca il degrado e l’abbandono con le mura di alcuni palazzi che sono letteralmente invase da scritte realizzate con bombolette di vernice spray. In questa sorta di discarica abusiva ci sono finiti anche alcuni sacchi sempre di proprietà del Comune di Ancona che di solito vengono utilizzati per stabilizzare cartelli stradali in caso di lavori straordinari lungo le strade. A chiedere maggiori controlli ma soprattutto la bonifica dell’intera zona sono i residenti di via Cialdini che peraltro fanno presente che dopo una certa ora questa scalinata diventa terra di nessuno dove il gioco preferito da questi vandali sembra essere il lancio delle bottiglie contro i palazzi. Un angolo di Ancona abbandonato al suo triste destino senza dimenticare le tante buche che si trovano nella piazzetta antistante il parco giochi sempre di vicolo San Marco. Camminare da queste parti è una vera e propria impresa poi quando piove occorre effettuare una sorta di slalom per raggiungere le singole abitazioni.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS