Degrado e abbandono alla spiaggia di Torrette

Rifiuti abbandonati e l’unico bagno presente è fuori uso dopo essere stato devastato dai vandali

Un sottopasso chiuso per motivi di sicurezza, una spiaggia dove ancora ci sono i rifiuti da raccogliere e come se non bastasse l’unico bagno presente è fuori uso devastato dai vandali.

Benvenuti si fa per dire, alla spiaggia libera di Torrette nel tratto di costa sabbioso compreso tra la stazione metropolitana e la rotatoria che si trova lungo la Flaminia che conduce a Collemarino. Spiaggia libera a tutti gli effetti dove non mancano famiglie con bambini al seguito. Un litorale sia ben chiaro a tutti dove è necessario portarsi ogni cosa da casa: dall’ombrellone fino alla classica bottiglia di acqua sempre che non ci si accontenti di quella che esce dalle docce. Una spiaggia comunque sia particolarmente affollata dove i problemi non mancano. Dal mese di Aprile il sottopasso che si trova all’altezza del circolo Arti e Mestieri è stato chiuso per motivi di sicurezza. Lavori di ripristino di questo passaggio che dovrebbero iniziare nel giro di qualche giorno. Nel frattempo la gente per arrivare in spiaggia è costretta ad utilizzare il sottopasso che si trova all’altezza della stazione metropolitana di Torrette. Nulla di problematico se non il fatto che questo passaggio obbliga i pedoni ad attraversare la strada in un punto dove il traffico è sempre piuttosto intenso. Difficoltà anche in spiaggia dove nei giorni scorsi il comune ha provveduto a ripulire l’arenile ma tanti rifiuti ancora attendono di essere recuperati. Come se non bastasse l’unico bagno disponibile nel tratto di costa tra Torrette e Collemarino è finito nel mirino dei vandali che hanno arrecato dei danni alla struttura.

Sull’intera vicenda è intervenuta Teresa Dai Pra commissario comunale per Forza Italia: < Per diversi anni la pulizia della spiaggia era stata effettuata dai volontari dell’Associazione Torrette stop degrado in collaborazione con Anconambiente che poi si preoccupava di recuperare i rifiuti che gli stessi volontari accatastavano da una parte. Quest’anno la pulizia da cima a fondo è stata organizzata dal Comune di Ancona ma di certo non è stato eseguito un lavoro a regola d’arte. Molti rifiuti attendono ancora di essere rimossi . > La stessa esponente di Forza Italia prova poi a sensibilizzare l’amministrazione comunale circa la questione del bagno pubblico: < La spiaggia è molto frequentata, spero che il comune quanto prima riesca a risolvere questo problema anche per una questione igenico sanitaria. Non è pensabile una spiaggia senza un bagno. Per quello che riguarda il sottopasso, i lavori dovrebbero iniziare nel giro di qualche giorno. Nel frattempo le famiglie spesso con bambini al seguito continuano ad attraversare la strada in via Flaminia >.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi