Defibrillatore distrutto, identificati i baby vandali

OSIMO – I fatti risalgono alla notte di Natale. Tre ragazzi denunciati, gli altri due della comitiva sentiti solo come testimoni

Hanno un nome e cognome i membri della baby gang che la notte di Natale ad Osimo, ha preso di mira e distrutto un defibrillatore pubblico donato alla comunità. Un gesto che aveva denunciato via social lo stesso primo cittadino all’indomani dei fatti invocando le forze dell’ordine a mettersi sulle tracce dei colpevoli.

I poliziotti del Commissariato di polizia, diretti dal dottor Stefano Bortone, hanno potuto appurare che la notte di Natale, attorno alle 3.30, cinque giovani tra i 18 e i 20 anni, tutti osimani, si erano avvicinati al defibrillatore. Tre di loro hanno iniziato a scuotere e a colpire a più riprese la colonnina, facendo cadere a terra il dae e i suoi accessori.

Tutti i componenti della comitiva sono poi scappati a gambe levate ma sono stati riconosciuti dagli investigatori che li hanno convocati in Commissariato. Tre di loro sono stati denunciati al tribunale di Ancona e dovranno rispondere del reato di danneggiamento aggravato di un bene esposto alla pubblica fede, mentre gli altri due loro amici, che non hanno partecipato al reato, sono stati sentiti come testimoni.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana