“Dato l’anima per la Maceratese, zero rispetto”

Nicolò De Cesare

ECCELLENZA – Il capitano De Cesare ufficializza l’addio ai colori biancorossi

“Non è mia intenzione creare polemica, mi dispiace. Le spiegazioni le do solo per i tifosi perché in tanti mi hanno scritto e a loro voglio rendere conto. Li ringrazio perché a prescindere dal giocatore, hanno capito la persona ed è la cosa più importante per me”. Inizia così il dialogo con Nicolò De Cesare, piuttosto deluso per come sono andate le cose con la Maceratese.

Mi sono infortunato al ginocchio nell’ultimo allenamento della scorsa stagione, con la maglia biancorossa e a campionato vinto. Stavo recuperando, c’era solo da pazientare e continuare il lavoro atletico che stava portando a dei miglioramenti quotidiani – continua De Cesare – Avrei potuto metterci ancora 20 giorni, 1 mese o una vita, non lo so, ma non è questo il problema, non si trattano così le persone. Ho ricevuto zero rispetto. Mi aspettavo almeno una vicinanza, una reale comprensione ma così non è stato. Non è neanche una questione economica, mi reputo una persona seria e se la cosa fosse andata per le lunghe sarei stato il primo ad andare incontro alla società. Ho dato l’anima per questa maglia – dice l’ormai ex capitano della Maceratese – Ricordo bene in che situazione navigavano quando mi hanno contattato; c’era disperazione, qualcuno forse ha la memoria corta. Quello che siamo riusciti a fare lo scorso anno è sotto gli occhi di tutti. Non voglio andare oltre, diciamo che sono stato accompagnato all’uscita, per non dire altro…”.

Poi, De Cesare, conclude con un pensiero personale : “Il calcio, si sa, è sempre stato un mondo malato in cui se ne vedono di tutti i colori e in cui riconoscenza e gratitudine sono merce rara ma quello che sto vedendo in questi anni mi fa molto riflettere. I valori umani, che sono quelli che ti fanno raggiungere i grandi risultati, non esistono più e siamo vicino allo zero, la situazione è grave. Forza Rata”.

La delusione di De Cesare è lampante. E nelle ultime ore sui social in tanti sono affranti per la notizia data in esclusiva da Youtvrs (leggi) sul possibile addio del capitano. Probabilmente l’idea della società è quella di risparmiare su un giocatore importante in mediana per andare a prendere un difensore di qualità dato che al momento c’è solo Strano di caratura.

Una storia che lascia perplessi per la gestione e le modalità: solitamente un capitano, per di più dopo quello che ha fatto, va trattato in maniera diversa. Ma probabilmente in casa Maceratese non sono dello stesso avviso. Di fatto l’esperienza di De Cesare con la maglia della Maceratese si chiude prima del previsto ma sicuramente il ragazzo troverà subito alternativa per la prossima stagione date le capacità tecniche e umane riconosciute da tutti.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana